Zanzare e West Nile Virus, quarto caso a Forlì: dimessa una 48enne

Share

Da giugno 2018 sono stati segnalati in Italia 125 casi umani confermati di infezione da West Nile Virus (Wnv), di questi, 48 si sono manifestati nella forma neuro-invasiva (22 in Veneto di cui 1 segnalato dalla Regione Friuli Venezia Giulia in un residente ricoverato a Trieste ma che ha soggiornato in Provincia di Venezia, 25 in Emilia-Romagna, 1 in Lombardia) di cui 2 deceduti (1 in Veneto, 1 in Emilia-Romagna), 53 casi come febbre confermata (20 in Emilia-Romagna, 33 in Veneto) e 24 casi identificati in donatore di sangue (17 in Emilia-Romagna, 3 in Veneto, 2 in Piemonte, 1 in Lombardia, 1 in Friuli Venezia Giulia). Sono altre sei le persone ricoverate al Poma per il virus della West Nile, tutte anziane e con malattie neuro invasive, ora in via di guarigione. La malattia è trasmessa attraverso una specie particolare di zanzara, insetto che sta invadendo la nostra penisola provocando non pochi fastidi, e nei casi più gravi, facendo ammalare le persone di West Nile.

Nuovo caso accertato di West Nile Virus a Forlì.

Ats Città Metropolitana conferma due casi a Rho e Pregnana Milanese, che hanno avviato la disinfestazione delle zanzare sul territorio comunale. Si tratta di un uomo di 66 anni di Fossano.

Berlino: Merkel - Putin, vertice bilaterale. Parleranno di Siria e Ucraina
"Ci sono molti conflitti, questo sottolinea la possibilità di trovare delle soluzioni". Il presidente russo è stato anche immortalato mentre balla con la sposa.

PREVENZIONE - I metodi di controllo dell'esposizione ai vettori comprendono sia misure di profilassi comportamentale per la riduzione del rischio di esposizione alla puntura di insetti che misure di controllo ambientale come il controllo della popolazione di zanzare; periodici interventi di disinfestazione; eliminazione, soprattutto in prossimità delle abitazioni, delle raccolte d'acqua che possono essere sfruttate dalle zanzare per la riproduzione; applicazione di zanzariere e altri mezzi protettivi alle finestre delle abitazioni.

E' arrivato anche in Piemonte il primo caso di encefalite da West Nile. La struttura ospedaliera di riferimento per trapianti d'organo in Regione Lombardia è ASST Grande Ospedale Metropolitano - Niguarda; la sorveglianza sulle donazioni ha riferimento i CLV Sangue/ASST coordinati da AREU.

Share