A quale opera d'arte assomigliate? Scopritelo con l'app Art Selfie

Share

Google Arts & Culture è un'applicazione gratuita che permette di conoscere le esposizioni museali più importanti al mondo e approfondire le proprie conoscenze sul mondo dell'arte.

Art Selfie fa parte dell'app gratuita Google Arts & Culture, ideata dalla società di Mountain View. Con Art Selfie, ad oggi, sono stati effettuati più di 78 milioni di match. Toccando il pulsante Inizia in corrispondenza del riquadro Art Selfie, mostrato nella schermata principale dell'applicazione, è possibile scattarsi una foto che - grazie all'intelligenza artificiale di Google - verrà paragonata con quelle contenute nel vasto database.

"Insieme ai nostri musei partner cerchiamo costantemente nuovi modi per consentire alle persone di interagire con l'arte e scoprirne aspetti inediti - dicono da Google - con lo stesso spirito, Art selfie comparirà come opzione in Google Lens, ovviamente quando si sarà di fronte a un'opera d'arte".

Art Selfie arriva ed è già un fenomeno di costume.

Giappone, il tifone Jebi provoca almeno 10 morti e centinaia di feriti
Anche diverse imbarcazioni e abitazioni sono state distrutte dal disastro meterologico: 600 voli, infine, sono stati cancellati . La pista di decollo dell'aeroporto risulta allagata, riferiscono le autorità, assieme ai piani sotterranei di uno dei terminali.

Il progetto Google Art & Culture è nato per offrire la possibilità di visitare i musei di vari paesi senza recarsi sul posto.

Il risultato arriva dopo pochi attimi con tanto di percentuale che stima la somiglianza visiva di ogni abbinamento con il viso. Fate un tentativo e - chissà - potreste scoprire di assomigliare al ritratto dell'Imperatore Gojong o a quello di Frida Kahlo. Oggi questa feature è approdata ufficialmente in tutto il mondo e dovrebbe essere già disponibile nell'app per Android e iOS.

Il vostro selfie diventa una porta per entrare nel mondo dell'arte: toccate il vostro sosia per scoprire più informazioni su di lui o su un artista di cui forse non avete mai sentito parlare.

Share