Apericena indigesta, si sentono male dopo la cena in Valnerina

Share

Il ministero della salute ha disposto il richiamo per rischio microbiologico delle uova fresche in guscio prodotte in uno stabilimento marsicano.

Il ministero della Salute ha pubblicato un richiamo di tre lotti di uova fresche del marchio Uova fresche, allerta del ministero della salute per la salmonella: ritirati lotti dell'Avicola Ovo Fucens Soc. sempl.

Salmonella: ritirate uova fresche dal mercato perché contaminate.

Le uova interessate sono solo quelle con scadenza minima 11-09-2018 al 07-10-2018.

Copyright: il Parlamento europeo approva la riforma
Inutile dire che anche noi condividiamo forte preoccupazione per la direzione che è stata imboccata dal Parlamento europeo . L'articolo 11 , quello riassumibile in " tassa sui link ", ha come obiettivo quello di tutelare gli editori.

E' la salmonella la causa dei disturbi per i quali due donne sono state ricoverate all'ospedale di Terni dopo una cena organizzata nell'ambito di una manifestazione che si è svolta sabato sera nella zona della Valnerina.

5 ragazze a Terni sono state colpite dalla salmonella dopo una cena "salutista": ironia della sorte, una serata all'insegna del mangiar sano è terminata con il ricovero presso l'azienda ospedaliera di Colle Obito di Terni, e dopo gli esami in due delle ragazze che hanno lamentato i malori, c'è una quasi assoluta certezza che anche le altre siano affette dallo stesso problema. La salmonella è presente in natura con più di 2000 varianti ma i ceppi più frequentemente diffusi nell'uomo e nelle specie animali, in particolare in quelle allevate per la catena alimentare, sono S. enteritidis e S. typhimurium. Come sottolinea in una nota Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", il pericolo del batterio della salmonella è l'infezione nota come salmonellosi.

A scopo precauzionale si raccomanda di non consumare le uova fresche con le date di scadenza segnalate. La gravità dei sintomi varia dai semplici disturbi del tratto gastrointestinale (febbre, dolore addominale, nausea, vomito e diarrea) fino a forme cliniche più gravi come infezioni a carico per esempio di ossa e meningi che si verificano soprattutto in soggetti fragili (anziani, bambini e soggetti con deficit a carico del sistema immunitario). Nella maggior parte dei casi la malattia ha un decorso benigno e non richiede l'ospedalizzazione.

Share