Arriva in Italia Google Pay, sfida a Apple

Share

"E' sufficiente - ha spiegato la società - scaricare l'app Google Pay e aggiungere una carta di credito, di debito o prepagata (Maestro, MasterCard, Visa) emessa da una qualsiasi delle banche supportate". Si può attivare Google Pay anche dall'app di mobile banking.

Così, dopo il debutto italiano di Apple Pay di metà 2017 (Apple Pay al debutto in Italia: lo smartphone si trasforma in un borsellino elettronico) e quello di Samsung Pay di fine marzo, oggi diventa ufficialmente disponibile nel nostro Paese anche Google Pay. I negozi che offrono questo tipo di pagamento hanno in mostra il simbolo NFC/contactless o il logo Google Pay nell'area delle casse. Una volta che la carta è associata all'account Google del proprietario del telefono o dell'orologio, si può utilizzare anche per i normali pagamenti online, sui siti e i portali che ospitano il logo di Google Pay, senza bisogno che di avere appresso i gadget per il pagamento.

Continua l'espansione dei servizi di mobile payment, le soluzioni che permettono a migliaia di utenti - iOS e Android - di effettuare i propri pagamenti mediante il solo utilizzo del proprio smartphone, in modalità contactless.

Google Pay oggi in Italia. Come funziona e con che banche

I pagamenti avvengono in modo sicuro: i dati della carta non vengono infatti memorizzati sui dispositivi e le transazioni avvengono utilizzando un numero di carta virtuale valido per il singolo scambio, il che vuol dire che se lo smartphone viene perduto o rubato basta disabilitare i pagamenti da quel dispositivo anziché dover annullare la carta e rifarne un'altra. Ad esempio, è utilizzabile da Esselunga, Autogrill, Lidl, Bennet, Leroy Merlin, HeM e Mcdonald's, ma i negozi interessati sono di più e tutti visualizzabili dall'applicazione.

Cliccando qui è possibile accedere alla lista dei pagamenti effettuati con Google Pay, impostare metodi di pagamento, verificare eventuali abbonamenti a servizi (con la possibilità di annullarli con un clic), impostare indirizzi di fatturazione e preferenze. La piattaforma funziona anche da wallet, nel senso che al suo interno consente di memorizzare le carte fedeltà dei negozi, le carte di imbarco aeree, i biglietti del cinema e tutto il resto.

Di Maio: "Attingiamo a un po' di deficit"
Il ministro e vicepremier rassicura a proposito delle polemiche che hanno investito il collega Tria . Per Di Maio "i soldi ci sono": "Bisogna modulare il deficit per soddisfare i bisogni degli italiani".

Share