Cade aereo in Sud Sudan, 21 morti. Italiano sopravvissuto

Share

Secondo le prime informazioni il medico, che lavora per il Cuamm-Medici con l'Africa, una ong con sede a Padova, è in viaggio verso Giuba, città dalla quale dovrebbe poi essere trasportato a Kampala o a Nairobi.

E tra loro un medico palermitano, impegnato come volontario in Africa che, 'per miracolo', è riuscito a sopravvivere all'incidente in condizioni non preoccupanti e presto sarà rimpatriato in Italia. Un aereo L-140 con a bordo 23 passeggeri, si è schiantato nel lago Yirol.

"Con grande sollievo, seppur addolorati per le tante vittime e le loro famiglie, confermiamo che le condizioni del dr. Cantone sono buone e che il medico non è in pericolo di vita".

"L'ordine verrà dall'estero": la Russia rivela come avverrà la provocazione in Siria
E' questa la decisione finale del vertice tra Turchia , Russia e Iran avvenuto ieri a Teheran. Ma in realtà c'è il comportamento della Turchia che è decisamente ambivalente.

"Il dottore era diretto all'ospedale di Yirol per prestare servizio insieme a Medici con l'Africa Cuamm che supporta la struttura dal 2007 a favore della salute di mamme e bambini", spiegano dall'Ong. Gli altri due superstiti della tragedia sarebbero un bambino di sei anni ed un altro uomo. "Rientrerà presto in Italia". "C'erano persone ovunque", ha detto riferendosi al luogo dello schianto a Yiro.

Lo ha riferito Taban Abel Aguek, ministro dell'Informazione della città di Yirol, situata nello Stato dei Laghi Orientali. Si tratta di un medico italiano che si trovava nel paese per lavorare con una ONG. "È molto triste, si teme che molte persone a bordo siano morte". L'Unità di crisi della Farnesina, in coordinamento con l'Ambasciata d'Italia ad Addis Abeba, si è immediatamente attivata a seguito dell'incidente, e sta seguendo la situazione anche grazie all'aiuto della missione Onu Unimiss.

Share