Calciomercato, Piatek: "Non paragonatemi a Lewandowski. Barça? Ho sentito..."

Share

Con quattro gol è in testa alla classifica cannonieri sebbene in coabitazione con Defrel, ma paitek è sicuramente la grande rivelazione fin qui del campionato dio serie A.

Il classe 95, ha le idee chiare, e ai microfoni di Sky Sport si è raccontato, soffermandosi anche sul positivo approdo nel campionato di massima serie italiano: "L'inizio di stagione è stato buono - ammette -".

Europa League: la Lazio rischia, ma vince 2-1 con l'Apollon
Stare dietro a Immobile non è semplice, ma sono soddisfatto di lui, per quello che ha fatto l'anno scorso e questa sera. Nel primo tempo, la partita sembra subito mettersi nel migliore dei modi per i biancocelesti.

Un giocatore che certamente non lesina energie in campo se è vero che al momento ha percorso in media oltre 11 chilometri (11,400 per la precisione) nella rosa di mister Davide Ballardini. "Non voglio essere paragonato a Lewandowski: lui è del Bayern e io del Genoa". Sui connazionali sponda Samp: "I polacchi che giocano con la Sampdoria mi hanno parlato molto bene di Genova, ho capito che sarebbe stato fantastico giocare in questa città". Ognuno è se stesso e porta le proprie tipicità. Nessun segreto. Cerco di sfruttare il lavoro dei compagni. Mercato ancora ontano ma le voci sul suo conto si susseguono. "Sono unicamente concentrato su ciò che devo fare per la squadra". Piatek però rassicura tutti: "Le ho sentite ma non so nulla".

Share