Carige, Malacalza Investimenti sale al 27,5%

Share

Malacalza, che propone il rinnovo dei vertici (il terzo da quando tre anni fa è diventato azionista di riferimento dell'istituto ligure), se la dovrà vedere contro la lista guidata da Raffaele Mincione e sostenuta da Gabriele Volpi e Aldo Spinelli, oltre che dall'associazione dei piccoli azionisti, la quale per ora potrebbe vantare su poco più del 15%, ma che sarebbe impegnata nel tentativo di raggiungere il 20%. "In mancanza di autorizzazione, non possono essere esercitati i diritti di voto e gli altri diritti che consentano di influire sulla società" per la quota eccedente "la soglia del 10%" del capitale, si legge nella missiva di Bankitalia a Carige. Ci sono quindici giorni per rimediare.

La lettera precisa che la quota vincolata al patto eccede il 10% del capitale e perciò "comporta l'avvio del procedimento autorizzativo", ai sensi della normativa del testo unico bancario, e che "la competenza ad adottare il relativo provvedimento spetta alla Banca Centrale Europea su proposta della Banca d'Italia". "Qualora entro tale termine non risultasse presentata l'istanza per l'autorizzazione, questo Istituto avvierà il procedimento amministrativo di ufficio".

Si trattava dell'ennesimo capitolo della telenovela Carige, che oggi riporta invece nero su bianco "il superamento del 25% del capitale societario da parte Malacalza Investimenti Srl".

Pensioni a quota 100 e 62 anni d’età: l’annuncio di Salvini
La Pensione Quota 100 , infatti, non andrebbe a sostituire la pensione di "vecchiaia". "In pensione con quota 100 a 62 anni ". Inoltre, secondo le indiscrezioni, tra questi contributi non ce ne potranno essere più di 2 anni di tipo figurativo.

Malacalza Investimenti è salita al 27,55% del capitale di Banca Carige e si riserva di valutare nei prossimi sei mesi l'opportunità di incrementare ulteriormente la propria partecipazione restando sotto la soglia del 30%.

La decisione della vigilanza arriva a una settimana dall'attesa assemblea di Carige per la nomina del Cda, in programma il 20 settembre: il finanziere Mincione, attraverso la società lussemburghese Pop 12, ha presentato una lista di candidati alternativa a quella di Malacalza Investimenti, primo azionista di Carige, siglando con Spinelli e Volpi un "patto di sindacato" che vincola gli aderenti a votarla.

Share