" Caso Regeni, Fico in visita in Egitto: "auspico un vero processo"

Share

"C'è stato solo un punto all'ordine del giorno nel mio colloquio con il presidente che è la questione di Giulio Regeni", ha dichiarato Fico dopo un incontro con il capo di Stato egiziano Abdel Fattah sl-Sisi. Dopo due anni e mezzo non c'è ancora un processo in corso. "Si è capito che attorno a Giulio si è mossa una rete, non certo un ladro. L'auspicio è che la visita faccia tornare i diritti umani in cima all'agenda dei rapporti bilaterali tra i due paesi e che il Presidente al-Sisi si renda conto che la persona che sta incontrando in queste ore è un po' diversa dalle autorità di governo con cui ha interloquito finora, le quali non hanno fatto altro che omaggiarne il ruolo e l'importanza strategica nei rapporti tra i due paesi, a prescindere da ogni considerazione sui diritti umani".

Durante l'incontro, Fico ha ripercorso gli ultimi giorni di vita di Giulio Regeni ricordando al presidente egiziano Al Sisi come il ricercatore italiano fosse stato sequestrato, torturato per sette giorni, e infine ucciso. In conclusione, ha voluto inoltre sottolineare che "senza passi avanti concreti i rapporti tra i due Stati restano poco sereni".

Fico però non si accontenta di tali risposte evasive: "Sono stato molto chiaro nel dire che adesso servono i fatti".

Olimpiadi 2026, cade candidatura a tre. Ipotesi Milano-Cortina
Sono prevalse forme di dubbio e sospetto: il governo non ritiene che una candidatura fatta con questa formula possa avere ulteriore corso ".

Non sappiamo se questa visita rappresenterà un punto di svolta.

È toccato a Roberto Fico, stavolta, volare al Cairo per sedersi di fronte al presidente egiziano al-Sisi.

"È stato un incontro molto chiaro, sono state dette le cose che andavano dette". L'iniziativa prende il nome 'A Roma per Giulio' e prevede un percorso di 800 chilometri. A Roma ribadiremo che il nostro interlocutore non è l'Egitto, ma lo Stato italiano: la retorica si è sprecata e la situazione è peggiorata, bisogna passare ai fatti.

Share