Cento passeggeri in quarantena a New York dopo un volo da Dubai

Share

L'aereo è atterrato poche ore fa, alle 9:18 ora locale (circa le 16:00 in Italia), all'aeroporto "John Fitzgerald Kennedy" di New York.

Un volo Emirates in quarantena all'aeroporto Jfk di New York dopo che molti passeggeri - secondo alcune indiscrezioni 100 - si sono sentiti male. Circa 100 passeggeri hanno accusato malori, fra i quali febbre e tosse, e 10 in totale - inclusi sette membri dell'equipaggio - sono stati trasportati in ospedale per accertamenti.

Usa: gaffe a funerale Aretha Franklin, pastore si scusa
Su Twitter è partito l'hashtag #RespectAriana per quella che è stata considerata una molestia a tutti gli effetti. Con le dita, il parroco si è avvicinato al seno della giovane popstar. "Ma di nuovo, mi dispiace".

Oggi, 5 settembre 2018, un aereo con a bordo oltre 500 persone partito da Dubai è arrivato all'aeroporto JFK di New York ed è stato subito messo in quarantena. A far scattare l'allarme il capitano che ha allertato le autorità su malori diffusi a bordo prima ancora di atterrare. Ma la situazione sembra più grave del previsto: decine di passeggeri sono stati segnalati come malati, con vari sintomi tra cui tosse e vomito, ciò ha portato il pilota a notificare le autorità quanto stava accadendo, ha detto un funzionario delle forze dell'ordine che non era autorizzato a parlare e ha rifiutato di essere nominato.

Tutti gli altri sono stati sbarcati velocemente dall'aereo, mantenuto in una zona isolata dello scalo. "La sicurezza dei nostri clienti è la priorità", precisa la compagnia aerea.

Share