Champions in tv: Inter e Napoli

Share

Nella ripresa con un rigore generoso Roles ha portato in parità la sfida. Il gol di Facundo Colidio aveva fatto ben sperare, ma il Tottenham si è rivelato un avversario davvero tosto: al 57' minuto Parrott è sfuggito a Nolan che ha dovuto stenderlo in area di rigore, dal dischetto Jack Roles non ha sbagliato e ha impattato la partita. "Fino a quel momento non era dentro la manovra, poi a volte ci mette qualcosa in più per fare qualcosa di diverso". San Siro? Posso dire che anche quando abbiamo preso gol i tifosi sono sempre stati lì, continuando a cantare e tifando come sempre per l'Inter. Aspettavo da tanto questa partita, speriamo che arrivi la vittoria.

L'attesa è finita, torna la Uefa Champions League [VIDEO].

La classifica, impietosa, non mente: in quattro partite di serie A la banda Spalletti ha racimolato la miseria di quattro punti, frutto della sconfitta sul campo del Sassuolo all'esordio, del pari in casa con il Torino, della vittoria per 0-3 a Bologna - unico lampo di questo settembre - e del cocente 0-1 subito a San Siro contro il Parma.

Napoli, De Laurentiis da Belgrado: "Sono più sereno con Ancelotti"
Anche perché avendo scelto personalmente Ancelotti sono responsabile, così come lo ero quando ho scelto Sarri. Voi giornalisti a volte li considerate dei principianti, altri dei fuoriclasse.

In contemporanea si gioca anche l'altra partita del Gruppo B, tra Barcellona e PSV Eindhoven.

ESORDIO DA SOGNO - Quello del numero 9 nerazzurro è stato un esordio da sogno. Un problema dunque potrebbe essere proprio il fatto di avere appena cominciato a giocare sul serio, mentre il Tottenham è più rodato. Allenatore: Armando Madonna TOTTENHAM (4-2-3-1): 1 Austin; 2 Eyoma, 5 Walcott, 6 Blinks, 3 Brown; 4 Skipp, 8 Oakley-Boothe; 7 Bennett, 10 Roles, 11 Maghoma; 18 Parrott.

Il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti sottolinea l'importanza del successo ottenuto in rimonta in Champions League contro il Tottenham. L'Inter Primavera ha vinto lo scudetto nelle ultime due stagioni, per cui la partecipazione dei nerazzurri è decisamente più che meritata: stavolta niente Champions Path (il cammino parallelo delle squadre campioni nazionali Primavera se non sono in Champions tra i grandi) ma la Youth League vera e propria, che comincia con un interessante confronto con la formazione Under 19 del Tottenham.

Share