Dall'Inghilterra: "Sarà Gazidis il nuovo ad del Milan"

Share

Sarebbe questa, secondo quanto riportato dal quotidiano britannico Evening Standard, l'offerta che il fondo Elliott, azionista di controllo del club rossonero, avrebbe messo sul tavolo di Ivan Gazidis per convincerlo ad accettare il ruolo di amministratore delegato del Milan.

Parole subito importanti per il nuovo ad: "Ho l'opportunità di iniziare contando su un gruppo di giocatori di talento, su colleghi che lavorano con il massimo impegno e sulla forte leadership sportiva di Leonardo, Maldini e Gattuso". "Sono grato - ha dichiarato ancora il manager - al Presidente Paolo Scaroni, al Consiglio di Amministrazione del Club e alla proprietà per la fiducia che ripongono in me".

La Lazio spreca, rischia e vince: 1-0 a Empoli
Saranno tante partite ravvicinate, ma non dobbiamo fasciarci la testa. "Giocheremo contro una squadra organizzata e ben allenata". La Lazio supera l'Empoli al Castellani nella gara delle ore 18 della domenica della quarta giornata di Serie A .

Un nuovo volto che ha colpito i tifosi è quello di Paolo Scaroni, presidente rossonero.

In questo senso se realmente l'offerta a Gazidis comprendesse anche una partecipazione azionaria nel club o delle stock-option il manager potrebbe guadagnare parecchi soldi nel caso l'obiettivo di valorizzare al meglio il Milan fosse raggiunto. Infatti è stato a San Siro in occasione di Milan-Roma e ha conosciuto anche la squadra: "L'annuncio di oggi rappresenta l'ultimo tassello di un Club che punta nella giusta direzione". Ma chi è precisamente Ivan Gazidis? Sotto la sua guida la società londinese è arrivata a raddoppiare il fatturato fino a raggiungere oltre 400 milioni di sterline, con uno staff di circa 600 dipendenti. Ivan Gazidis è inoltre presente in diversi organi direttivi del calcio europeo, quali il consiglio direttivo della European Club Association (ECA), il gruppo di lavoro per i rapporti con le istituzioni dell'ECA (Presidente), il panel affari statutari ECA (Presidente), il Professional Game Board (Presidente), il Football Stakeholders Committee della FIFA, il comitato esecutivo della UEFA e l'FA Council. Il manager sudafricano, 54 anni, erediterà la carica affidata ad interim al presidente Scaroni a partire dal prossimo 1° dicembre.

Share