E-GAP: l'operatore mobile di ricarica veicoli elettrici

Share

Ma lo diventerà entro fine anno grazie alla startup italiana E-Gap, che si appresta a sbarcare a Milano con un interessante servizio di ricarica on-demand. Ai 150 punti a uso pubblico attualmente esistenti sul territorio si aggiungeranno a breve altre 1.500 colonnine di ricarica. I "van" di E-GAP sono veri e propri centri di ricarica mobile veloce, in grado di fornire energia per ricaricare veicoli elettrici.

La ricarica si potrà prenotare tramite app o web e l'assistenza è garantita entro 90 minuti. I primi 10 mezzi di ricarica saranno in circolazione a partire da fine 2018. A seguire E-GAP nel 2019 farà il suo debutto in altre 9 metropoli, selezionate in base all'elevato tasso di crescita di veicoli elettrici: Parigi, Roma, Berlino, Londra, Stoccarda, Madrid, Amsterdam, Utrecht e Mosca. Il nostro Paese infatti è fanalino di coda in Europa per numero di auto elettriche e ibride vendute annualmente (dati ACEA), anche se secondo dati Unrae-Ministero dei Trasporti nell'ultimo trimestre c'è stato un boom con un +47% delle auto ibride immatricolate e addirittura un +340% per le elettriche.

Com'è andata la visita di Matteo Salvini a Bari
Il governatore della Puglia Michele Emiliano aveva bollato la scelta del ministro degli Interni di visitare il quartiere Libertà con il consigliere organizzatore della raccolta firme anti stranieri come "imprudente".

Tra le possibili espansioni del servizio, anche quella di trasformare i veicoli di E-GAP in uno strumento di comunicazione per attuare strategie di green marketing, attraverso advertising e co-branding sui mezzi che circoleranno in città.

E-GAP è un progetto 100% Made in Italy, nato dall'iniziativa imprenditoriale di un gruppo di top manager operativi nel mondo finanziario ed industriale, con consolidate esperienze negli investimenti alternativi e nel settore della Green Economy, insieme al gruppo MetaSystem specializzato in ricerca, sviluppo e produzione di elettronica applicata ai sistemi di sicurezza avanzati per i mercati automotive ed energia. "Per realizzare questo progetto dalla portata internazionale ci siamo calati nella fase di cambiamento, tecnologico, culturale e sociale in cui viviamo oggi e abbiamo immaginato come vivremo domani". "Il nostro vuole essere un servizio alla persona e al cittadino di ampio respiro, non solo una semplice ricarica del mezzo elettrico a chiamata - promette Eugenio de Blasio, fondatore e presidente di E-GAP-: offriremo monto di più, integrando una serie di servizi che faranno che faranno vivere meglio le persone e semplificheranno loro la vita". Milano è la città in cui verranno inseriti i dispositivi che fanno parte di questo progetto pilota, che non darà solo beneficio alla mobilità a zero emissioni ma sarà anche capace di dare grande impulso e forza a tutto il settore delle vetture elettriche.

Share