Fed, Trump: 'sfortunatamente' tassi alzati, 'non sono contento'

Share

Ieri, in vista della "forte" crescita economica, la Federal Reserve di Jerome Powell ha deciso, all'unanimità e dopo la conclusione di una riunione di due giorni del Fomc, di raccogliere interessi americani a breve termine, che ora saranno tra il 2 e il 2,25%.

Un appiattimento della curva dei rendimenti - a cui sta contribuendo la normalizzazione della politica monetaria della Fed - non sta necessariamente a indicare che l'economia Usa è destinata a un'altra recessione. Non sono contento di questo.

"Il congresso ci ha dato un importante compito". Si tratta di un aumento di 25 punti che tutti si aspettavano, ma la reazione dei mercati è stata oggi negativa. Il presidente della Federal Reserve, Jerome Powell, ha ammonito che una mossa permanente verso un "mondo più protezionistico" sarebbe dannosa per gli Stati Uniti e le economie globali. Constatando come il sistema finanziario è più forte di dieci anni fa quando è scoppiata la crisi. Il Pil è cresciuto ad un ritmo annuale di oltre il 4% nel secondo trimestre di quest'anno (la stima sul 2018 è pari al 3,1% in rialzo rispetto alla previsione del 2,8% di marzo) e il tasso di disoccupazione è sotto il 4% - vicino ai minimi storici anche se l'incremento dei salari è stato modesto.

Manovra: Lega-M5S puntano a 2,4-2,5%, Tria non partecipa a vertice
Dobbiamo anche prevedere un accompagnamento delle pubbliche amministrazioni nel disegnare progetti di investimento. Noi abbiamo un contratto Lega-Cinque Stelle, il ministro Tria lo ha letto prima di accettare l'incarico al Mef.

La rimozione dal comunicato fonale della parola "accomodante" per descrivere la politica monetaria non indica che la Fed - spiega Powell - intende accelerare nei rialzi: "se l'economia dovesse rallentare" improvvisamente, aggiunge, "tassi più bassi sono garantiti".

A preoccupare la Fed sono però i conti pubblici americani: "non è un segreto che siamo su una strada insostenibile" dice Powell riferendosi al debito e al deficit.

'Al momento la Fed non vede effetti sull'economia dalla politica commerciale.

Share