Formula 1 - Il settimo sigillo targato "The Hammer"

Share

Nonostante le bandiere blu, i due però restano concentrati sul duello, Hamilton rallenta e aspetta per non rischiare, e così il distacco di Max Verstappen 2° si riduce da oltre 5 a 0,4 secondi, quando l'olandese cerca di approfittarne però ben bloccato dall'inglese che l'ha tenuto d'occhio. Vediamo dunque quali sono stati tali episodi e come si è esplicato l'intervento degli ufficiali di gara, tra i quali in questa occasione è stato presente Derek Warwick insieme a Gerd Ennser (Adac e DTM) e Steve Chopping (Federazione australiana).

Al via Hamilton non sbaglia e conserva la pole position, seguito da Verstappen e Vettel.

Su questa pista che conta il maggior numero di curve del Mondiale di Formula 1 a rivestire un'importanza primaria sono la frenata e la trazione. Fernando è settimo davanti a Sainz, Leclerc e Hulkenberg (gli ultimi due sono doppiati).

Malore per Lele Spedicato dei Negramaro: è in rianimazione
Il chitarrista dei Negramaro , trasportato in codice rosso al Vito Fazzi di Lecce , è stato colto da un malore a bordo piscino. Ricoverato d'urgenza, Spedicato è sottoposto ad accertamenti neurologici per chiarire quale sia la causa del grave malore .

Mercedes' British driver Lewis Hamilton celebrates after winning the Singapore Formula One Grand Prix at the Marina Bay Street Circuit in Singapore on September 16, 2018. Il tutto per un gran premio che ci ha riportato al "pisolino" pomeridiano, aiutato dalla notte di Singapore e dall'orario di partenza ritornato indietro di un'ora per motivi di fuso orario, anche le scaramucce, le botte ed i sorpassi nelle retrovie, non sono serviti al... calar delle palpebre. Che weekend abbiamo fatto. mi sento un privilegiato. Da un lato il messicano è stato quello che ne è uscito peggio, con la gomma posteriore sinistra forata, ma dall'altro la manovra è stata davvero troppo improvvisa e brusca per poter essere considerata una normale azione di difesa. Vettel è riuscito velocemente a sopravanzarlo, un attimo prima che entrasse in pista la safety car, necessaria per permettere ai commissari di rimettere il tracciato in condizioni di sicurezza dopo l'incidente fratricida della due Force India. Una tattica che non premia visto che il vantaggio di Hamilton è confortante, consentendogli di mantenere la sua posizione (gomme soft). La vittoria del tedesco si gioca infatti a 2,25 volte la posta giocata.

15° giro - Sebastian è il primo a fermarsi, monta le intermedie ultrasoft. La gara della Ferrari? Il secondo è arrivato al traguardo quarto, appena davanti al finlandese di casa Ferrari, a ben 52 secondi dal compagno di squadra Hamilton.

Share