Giorgetti: "Fondi? Se ci condannano Lega chiude"

Share

Giorgetti ha anche affrontato il caso Diciotti: "In questo caso era coinvolta la Guardia costiera italiana, non una ong", ha detto, aggiungendo che "siccome l'Italia è stato sovrano, resta da spiegare come sia possibile che la nave Diciotti sia entrata in acque maltesi visto che di solito i militari rispondono agli ordini".

Matteo Salvini "l'aveva sparata grossa, mi accontenterei che ne non arrivassero più", ha detto Giorgetti su un'affermazione di Salvini in campagna elettorale quando disse che sarebbero stati rimpatriati 500 mila immigrati irregolari, "io dico che bisogna copiare dagli altri Paesi".

Uomini e Donne, Lorenzo Riccardi: "Luigi mi ha telefonato"
Stiamo parlando di due ex corteggiatori , Lorenzo e Luigi che da gennaio a giugno hanno tenuto banco alla corte di Sara Affi Fella .

Nel corso di un'intervista rilasciata a Peter Gomez nel corso della festa del Fatto Quotidiano a Marina di Pietrasanta, Giorgetti ha parlato a tutto campo, toccando tutti i principali temi d'attualità, politica ed economica. Quindi, in questo momento non abbiamo più nulla. "Il problema è che se il 5 settembre tutti i futuri proventi che fondamentalmente sono i versamenti dei parlamentari e dei consiglieri che affluiscono nelle casse della Lega vengono requisiti, allora è evidente che a quel punto lì un partito politico non può più esistere, perchè non ha più i soldi.".

AUTOSTRADE- Riguardo ad Autostrade, per il numero due della Lega "sulla revoca della concessione bisogna andare dritto per dritto. Il fatto che negli ultimi 20 anni non si siano fatti più investimenti seri, soprattutto per il mantenimento delle infrastrutture di questo Paese, rende indispensabile e urgente mettere mano non solo ai ponti, ma anche a scuole, edifici pubblici a rischio, situazioni per cui dobbiamo intavolare con la Ue un negoziato serio". Onestamente io esprimo dei dubbi che oggi Anas abbia le strutture tecniche e le capacità per farlo. Poi, continua: "Le idee di Salvini e della Lega sono più attrattive di altri, tipo Forza Italia". "Un difetto di Salvini? Se portiamo via elettori, non è colpa nostra, ma colpa loro.". Il fatto che la Lega cresca e gli altri diminuiscano crea di fatto la Lega come partito di riferimento del centrodestra. "Ci sono delle tattiche per fargliele arrivare.", scherza il sottosegretario, ammettendo che il ministro dell'Interno è alquanto permaloso.

Share