Ilva, i sindacati proclamano lo sciopero. "Risposta dal governo o stop l'11/9"

Share

Le risorse finanziarie si esauriranno a breve, dicono i sindacati, ricordando che "il 15 settembre scadrà l'amministrazione straordinaria".

Il 15 settembre scade l'amministrazione straordinaria dell'Ilva e i sindacati sono fortemente preoccupati per una situazione che non si sblocca e per questo hanno indetto una giornata di sciopero in tutti gli stabilimenti Ilva prevista per l'11 settembre.

I sindacati dei metalmeccanici hanno proclamato per l'11 settembre uno sciopero in tutti gli stabilimenti Ilva.

"Attendiamo notizie dal 6 agosto", avevano scritto Fim-Cisl, Fiom-Cgil Uil e Usb: è infatti quasi un mese che i sindacati aspettavano una convocazione da parte del governo per "la ripresa del negoziato e la valutazione di legittimità da parte del ministero della gara per l'aggiudicazione del gruppo Ilva", si legge nella lettera inviata dai sindacati al presidente del Consiglio Giuseppe Conte e al ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio. Sciopero che per il momento resta confermato. Ai sindacati, esterrefatti, che avevano chiesto la lettura del parere dell'Avvocatura aveva annunciato che sarebbero stati riconvocati.

L'ex attrice di "ER" Vanessa Marquez uccisa dalla polizia
Ha estratto una pistola finta durante un controllo della polizia, che ha reagito sparando e uccidendola. L'attrice, 49 anni, era famosa per il ruolo dell'infermiera Wendy Goldman , nella famosa serie tv 'ER'.

Da parte sua Di Maio ha inviato alle sigle una lettera di convocazione del tavolo sull'Ilva il 5 settembre. "Le parti sono convocate per 'proseguire il confronto relativo alla cessione della società" si legge nella convocazione.

Sul futuro del gruppo siderurgico giovedì 30 era intervenuta anche Susanna Camusso, segretario generale della Cgil nel corso di una iniziativa tenuta a Genova. "Pensiamo non ci sia più tempo, nel senso che non è che prendendo tempo, rinviando la decisione e chiamando in causa altri il tema si risolve".

"Parliamo di una vendita e di risorse finanziarie, il governo deve decidere".

Share