In Russia quasi 300 arresti per le proteste contro l'età pensionabile

Share

A Mosca, dove oggi si vota per l'elezione del sindaco, almeno 2mila persone hanno preso parte alla manifestazione organizzata dall'oppositore Alexiei Navalny.

La riforma ha come obiettivo l'innalzamento dell'età pensionabile, che prima era di 60 anni per gli uomini e 55 anni per le donne. Tanti i cartelli contro il leader del Cremlino e contro l'impopolare riforma delle pensioni.

Gli USA tremano per Florence
Anche lo stato del Maryland ha dichiarato lo stato di emergenza in vista dell'arrivo dell'uragano Florence . In tanti hanno riempito anche sacchi di sabbia per impedire all'acqua di invadere le loro case.

Secondo l'osservatorio indipendente OVD-Info, i fermi sono avvenuti soprattutto a Ekaterinburg negli Urali e Omsk in Siberia. A San Pietroburgo hanno fatto uguale oltre mille persone. E' stato in particolare l'oppositore Aleksej Navalny, arrestato nei giorni scorsi e condannato a 30 giorni di fermo amministrativo, a invitare i cittadini alla protesta, mobilitando da solo circa cinquanta cortei in altrettante città del Paese, solo quattro dei quali autorizzati dal governo. "Per 18 anni Putin e il suo governo si sono serviti del badget dilapidandolo per progetti senza senso". Poi l'intervento deciso della polizia, che ha manganellato alcuni dimostranti (praticamente in diretta-Twitter). Decine di sostenitori sono stati arrestati nei giorni scorsi in vista delle manifestazioni. La capitale è coinvolta nel voto con il rinnovo del suo primo cittadino. Alle 12 di oggi, a Mosca aveva votato l'8,17% degli aventi diritto. Il presidente, Vladimir Putin, ha attenuato la misura, ma il provvedimento di alleggerimento non è stato sufficiente a placare il malcontento popolare.

A tre rappresentanti dell'opposizione è stata negata la partecipazione alle elezioni comunali perché non sono riusciti a passare il cosiddetto "filtro municipale", una legge che impone agli aspiranti candidati di raccogliere le firme di almeno un deputato in 110 municipi diversi.

Share