Juve, Allegri: "Dybala? Ha bisogno di giocare, ma crescerà..."

Share

Ma così come ha fatto una buona prestazione Rugani che era alla prima da titolare. Ma no. Venivamo da una partita giocata in dieci in Champions League e volevamo fare bene e, a suon di crossare e tirare, abbiamo fatto gol. Dopo 8' Ronaldo arriva alla conclusione in area, Sportiello riesce solo a toccare ma Capuano è provvidenziale nel salvataggio nella linea. Il Frosinone vive offensivamente delle ripartenze orchestrate da Campbell, poi dopo 3' nella ripresa Longo deve rinunciare a Maiello per infortunio, sostituito da Crisetig.

E proprio per Bernardeschi Allegri lavora a un nuovo ruolo da mezzala. Sportiello è decisivo nello sventare un tacco di Cristiano Ronaldo nell'area piccola, quindi un diagonale di Alex Sandro esce d'un soffio. Se i ciociari di Longo avevano retto fino al 56', l'ingresso di Bernardeschi ha dato estro e freschezza ad una manovra troppo prevedibile: sua la rete della sicurezza in pieno recupero da attaccante di razza, controllo a rientrare e sinistro a battere Sportiello.

X Factor, che 'schiaffo' per Asia Argento: un vero colpo basso
Promossa con riserva Ilaria Pieri , che si è esibita sulle note della hit Ridiculous Thoughts dei The Cranberries . Lui è Leo Gassman, figlio di Alessandro Gassman e nipote del celebre Vittorio Gassman .

Questa sera allo stadio Benito Stirpe, alle ore 20:30, andrà in scena Frosinone-Juventus, posticipo della 5° giornata del campionato di Serie A 2018/2019. Con grinta e cattiveria, due caratteristiche con cui bisognava affrontare questa gara. Dalla panchina Allegri si sbraccia chiedendo di allargare il gioco, ci provano i nuovi entrati Bernardeschi e Cancelo - tra i più positivi -, un cross del portoghese trova il colpo di testa di Mandzukic alto di pochissimo. Una squadra che deve salvarsi, come la nostra, deve avere come base lo spirito visto oggi e mantenerlo per tutti i 90'. Abbiamo affrontato squadre toste come Atalanta, Lazio e Juventus. "Sappiamo che dobbiamo osare di più e avere più coraggio, dobbiamo anche ritrovare qualche calciatore fuori condizione".

Per Bernardeschi un bel passo in avanti dal punto di vista dei numeri: lo scorso anno furono quattro le reti realizzate in campionato, quest'anno siamo già a quota due in quattro partite, con la consapevolezza che rispetto a dodici mesi fa le certezze nei suoi confronti sono notevolmente aumentate.

Share