Niger: missionario italiano rapito da presunti jihadisti

Share

A dare la notizia sarebbe stato un prete lodigiano, amico di Padre Maccalli, che opera nella stessa zona e sarebbero già stati informati il Ministero degli Esteri, il Superiore provinciale della SMA (Società Missioni Africane, di cui è missionario proprio il sacerdote cremasco), il vescovo di Crema Daniele Gianotti e la famiglia. Lo riferisce l'agenzia Fides che ha avuto la notizia da padre Mauro Armanino, missionario a Niamey. Questo, secondo fonti locali citate dall'agenzia, potrebbe essere uno dei moventi per il rapimento del missionario, giunto una settimana dopo il suo rientro da un tempo di riposo in Italia. È poi lo stesso Frattin che spiega come il missionario italiano di origini cremasche si trovava al confine con il Burkina Faso dove vivono ben "poche persone e tra un insediamento e l'altro ci sono decine di chilometri". Il lavoro del sacerdote è stato infatti caratterizzato negli anni da uno sforzo nel coniugare evangelizzazione e promozione umana, attraverso scuole, dispensari e formazione per i giovani contadini. Attento all'inculturazione ha organizzato momenti di iniziazione in relazione con le mutilazioni genitali delle ragazze. "Con lui c'era solo un confratello indiano che ha fatto in tempo a nascondersi". "E dopo il rapimento, abbiamo chiesto anche agli altri confratelli di recarsi a Niamey". "Ci auguriamo con tutto il cuore che possa risolversi per il meglio".

La missione cattolica dei padri Sma si trova in zona Gourmancé (Sud-Ovest) alla frontiera con il Burkina Faso e a circa 125 km dalla capitale Niamey. "Ci sono cose di fronte alle quali non possiamo fare nulla, se non pregare e attendere con fiducia".

Malore per Lele Spedicato dei Negramaro: è in rianimazione
Il chitarrista dei Negramaro , trasportato in codice rosso al Vito Fazzi di Lecce , è stato colto da un malore a bordo piscino. Ricoverato d'urgenza, Spedicato è sottoposto ad accertamenti neurologici per chiarire quale sia la causa del grave malore .

"Siamo in attesa che la Farnesina possa darci chiarimenti - ha detto all'agenzia Sir padre Walter Maccalli, fratello del missionario -". Il popolo Gourmancé è interamente dedito alla agricoltura e stimato in questa regione attorno a 30 mila abitanti. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine per sequestro di persona a scopo di terrorismo in merito al rapimento. La Missione è presente dagli anni '90 e i villaggi visitati dai missionari sono più di 20, di cui 12 con piccole comunità cristiane, distanti dalla missione anche oltre 60 km. In particolare, la missione di omoanga ha un programma di impegno di Promozione Umana e di Sviluppo attraverso le sue cellule di base chiamate Csd (Comité de Solidarité et Developpement).

Share