Nuovo sciopero di Ryanair, almeno 190 voli a rischio

Share

Ryanair si è scusata per quelle che ha definito duramente "inutili interruzioni del servizio, indette da sindacati spinti dai dipendenti delle compagnie aeree concorrenti". E giudica lo sciopero "inutile". Ryanair sostiene che in Spagna, un membro del personale di bordo di Norwegian sta guidando lo sciopero ad Alicante, mentre in Portogallo un membro dell'equipaggio della Tap sta promuovendo lo sciopero senza il supporto del nostro personale di bordo portoghese.

Ryanair ha compiuto notevoli progressi nelle ultime settimane nelle negoziazioni sindacali, che includono accordi per i piloti e il personale di cabina in Irlanda, Regno Unito, Italia e Germania. Ad incrociare le braccia in questo caldo autunno saranno gli assistenti di volo in Spagna, Belgio, Olanda, Portogallo, Italia e Germania.

"Siamo quindi delusi dal fatto che questi sindacati guidati dai piloti di Eurowings in Germania, dai piloti KLM in Olanda e dai piloti di Aer Lingus in Irlanda continuino ad interferire, a promuovere scioperi, a creare disagi ai clienti Ryanair e danneggiare le attività di Ryanair a beneficio delle compagnie aeree tradizionali a cui appartengono".

Cosa ha detto Trump all'Onu su Iran, dazi e Corea del Nord
Dura la presa di posizione nei confronti dell'Iran, contro il quale gli Stati Uniti "sono pronti a imporre nuove sanzioni". Peccato che la platea di fronte a lui gli rida in faccia . "È vero" ha aggiunto, provocando le risate dei presenti.

Ryanair ha però affermato che la maggior parte del personale venerdì sarà al lavoro, il che le consentirà di assicurare il 92% dei voli previsti. In questi casi è bene consultare la Carta dei Diritti del Passeggero, uno strumento d'informazione sulle forme di tutela per i viaggiatori: si basa sulle regole comuni istituite dal Parlamento europeo in materia di compensazione e assistenza dovuti dalle compagnie aeree ai passeggeri. Lo precisa la stessa Ryanair sul suo sito Twitter, riducendo le cancellazioni rispetto alle 190 annunciate ieri. "Speriamo che questi sindacati ritrovino il buon senso e collaborino con noi per finalizzare gli accordi a beneficio dei nostri piloti e del personale di bordo nelle prossime settimane senza creare ulteriori disagi per i nostri clienti e i nostri voli" spiegano ancora da Ryanair.

Tra i motivi dello sciopero figura il mancato accordo sui contratti: il personale di bordo e i piloti richiedono alla compagnia la somministrazione del contratto collettivo nazionale del Paese in cui lavorano e non di quello irlandese.

Share