Pensioni a quota 100 e 62 anni d’età: l’annuncio di Salvini

Share

Salvini afferma che sono gli imprenditori a chiedere di superare la legge Fornero e per questo è importante garantire che quota 100 si realizzi con un limite massimo di 62 anni. Assolutamente no. La Pensione Quota 100, infatti, non andrebbe a sostituire la pensione di "vecchiaia".

"In pensione con quota 100 a 62 anni". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, durante la registrazione della puntata di Porta a Porta che andrà in onda questa sera. E poi promette: "Due decreti legge: uno sulla sicurezza e uno sui migranti".

Misure come il reddito di cittadinanza, o il reddito di inclusione, e la riforma della legge Fornero sono necessarie per favorire l'innovazione di cui l'Italia ha bisogno per il necessario aumento della produttività. "Da subito". Il vicepremier Matteo Salvini, con queste parole, stoppa le polemiche e, soprattutto, tranquillizza i sindacati preoccupati del fatto che l'introduzione di una Quota 100, con soglia minima di 64 anni, a discapito dell'Ape Sociale, potrebbe svantaggiare alcune categorie di lavoratori. Un intervento corposo e che stando alle prime stime della società di ricerca "Tabula", guidata da Stefano Patriarca, potrebbe costare 13 miliardi il primo anno (al lordo delle tasse) e 20 a regime. "La flat fax - ha quindi aggiunto - va finanziata con le tax expenditures" ma è "un processo complesso e richiede tempo".

La Prova del cuoco: esordio difficile per Elisa Isoardi
A fine puntata, quando la tensione si era finalmente sciolta, l'abbraccio liberatorio con la mamma in studio e le lacrime di gioia e commozione.

Inoltre, secondo le indiscrezioni, tra questi contributi non ce ne potranno essere più di 2 anni di tipo figurativo. Occorre un commissario che vada oltre la burocrazia. L'idea originale promossa dalla Lega e illustrata a giugno da Alberto Brambilla, esperto di previdenza vicino a Salvini, consisteva nel mandare in pensione chi ha almeno 64 anni di età e 36 anni di contributi, annullando nei fatti il requisito di 67 anni in vigore dal 2019 previsto dalla riforma Fornero di fine 2011. Autostrade "paghi fino all'ultimo centesimo e chieda scusa". Il mio obiettivo è che sia il pubblico ad avere la regia con fondi privati. Non so quanto c'era in cassa nel 2013 quando sono diventato segretario, ma tutto, ogni spesa, è documentata.

Ciò però non sarà possibile visto che per attuare Quota 100 ed estendere contemporaneamente la Quota 41 ci vorrebbero delle risorse che al momento non ci sono; ecco perché la soluzione potrebbe essere quella prospettata da Salvini, con la Quota 41 che diventerebbe parte integrante della Quota 100. A vertice economico della Lega, si è discusso molto della proposta da portare avanti.

Share