Roma, De Rossi: "Non è il momento di dare le colpe all'allenatore"

Share

Il primo gol ci ha tagliato le gambe.

E' chiaro che il mister dovrà necessariamente cambiare qualcosa, ma non si possono dare a lui tutte le colpe. Fiducia nel mister? Certo, l'anno scorso a gennaio eravamo nella stessa situazione e si dicevano le stesse cose, abbiamo perso con la Samp, con l'Atalanta, con la Fiorentina, con il Milan in casa, sembrava una stagione da buttare e poi ci siamo ripresi con delle serate memorabili, con un terzo posto che significò raggiungere l'obiettivo. I tifosi? Applaudiamo sicuramente lo sforzo di essere venuti qui in trasferta come anche a Madrid, poi è normale che prendiamo degli insulti, ma ne siamo sempre usciti fuori. Non abbiamo dimenticato quello che abbiamo fatto l'anno scorso, ma in allenamento facciamo sempre le stesse cose. Quando una squadra fa 5 punti in 5 partire diventa riduttivo parlare di alcuni giocatori, stiamo parlando di un vizio di forma, questa squadra non riesce ad esprimersi come ha fatto per lunghi tratti l'anno scorso. Si sono coperti molto bene, hanno fatto una partita eccezionale, gli episodi non ci sono girati per il verso giusto e anche da quel punto di vista magari perdi un po di spinta.

E' lo stesso che lo scorso anno ci ha portato in semifinale di Champions, lo stesso con cui comunichiamo. Quando le cose vanno male non si salva nessuno. Le spiegazioni le dobbiamo cercare tra di noi, guardando i video delle partite e guardandoci negli occhi. Se non vanno bene cambia, a me piacerebbe fare questo lavoro ma vedo che è difficile. Tutti cambiano, non è intelligente intestardirsi se le cose non vanno. Dobbiamo prenderci responsabilità, i moduli vanno cambiati ma poi siamo sempre noi. Noi non facciamo un passo indietro e non ci sottraiamo di un centimetro alle nostre responsabilità.

Addio a Inge Feltrinelli: l'ultima grande regina dell'editoria internazionale
Non solo la camera ardente , per un saluto composto alla " regina dell'editoria ", Inge Feltrinelli . Aveva capito che non avrebbe cambiato il mondo con i libri , o l'avrebbe cambiato troppo lentamente.

Anche voi esperti farete qualcosa per tirare su il morale si giovani? Per me sarebbe assurdo perseverare, quando le cose non vanno.

Sembra che la squadra si sia dimenticata quanto accaduto nella scorsa stagione, sai dare una motivazione? Ma ora non funziona nulla e sembra tutto un tuffo nel vuoto, ma sono sicuro che ne usciremo fuori, adesso abbiamo altre due partite davanti.

Share