Romano Fenati, il gesto da criminale a Misano

Share

Impossibile immaginare una pacifica convivenza proprio con Stefano manzi, co-protagonista del brutto episodio avvenuta a Misano nelle fasi finali della gara Moto2. La scena è immortalata da un video che è diventato subito virale: Fenati si avvicina pericolosamente alla moto di Manzi, sta per sorpassarlo ma invece accosta e gli preme il freno, facendolo sbandare un attimo prima che il suo avversario possa riprendere il controllo del mezzo. La FMI, federazione motociclistica italiana, ha preso una posizione durissima, che potrebbe preludere a sanzioni definitive, forse perfino la radiazione del resto già chiesta da piloti come Cal Crutchlow, che si è augurato che Fenati "non possa più correre in futuro". Per quanto riguarda il suo contratto come pilota con MV Agusta in Moto2, ;mi opporrò in prima persona per fermarlo. Chiaro che, se è stato punito anche Manzi, un motivo ci sarà ma non è questa una giustificazione. "I veri sportivi non si comporterebbero mai in questo modo". Anche qui una punizione che ha fatto discutere, perché ritenuta troppo poco severe da alcuni, compreso Manzi, che ha insistito parecchio sulla gravità di quello che ha fatto Romano. Diciamo che non sono stato un vero uomo, va bene? - confessa - Ho sbagliato - ribadisce - ne pago le conseguenze: mi arrendo, avete vinto. Io ho sempre corso per vincere, per essere Romano Fenati.

Joseph Micieli a fianco di Elisa Isoardi a La Prova del Cuoco
Matteo Salvini parla a Radio2 della sua relazione con Elisa Isoardi e promuove il suo percorso televisivo. Per Elisa Isoardi quella di oggi , lunedì 10 settembre, è stata una difficile Prova del cuoco .

"L'anno scorso sono stato uno dei pochissimi a non ricevere alcuna penalizzazione - spiega nel post Fenati - non ho mai messo a repentaglio la vita di qualcun altro, anzi, ho sempre sostenuto che ci sono piloti pericolosi, in pista, per stile di guida". Voglio scusarmi con tutti quelli che credevano in me e tutti quelli che sono sentiti feriti dalla mia azione - si legge nella nota - È uscita un'immagine di me e dello sport tutto, orribile. "Per questo non vogliamo che sia lui a riportare in pista MV Agusta nel Motomondiale". Non voglio giustificarmi so bene che il mio gesto non è giustificabile, voglio solo scusarmi con tutti. Se fossi Dorna, lo escluderei dal mondo delle corse. "Ora avrò tempo per riflettere e schiarirmi le idee".

Share