Salvini: "Bruxelles? Me ne frego"

Share

"Non mi pare", ha sottolineato Salvini.

L'articolo a cui il Colle fa riferimento è stato innovato nel 2012, quando il Parlamento ha approvato il ddl costituzionale di riforma anche dell'articolo 81, che prevede il vincolo dell'equilibrio tra le entrate e le spese, "tenendo conto delle fasi avverse e delle fasi favorevoli del ciclo economico", articolo che invece non viene citato direttamente dal Quirinale. "Stiamo tutti assieme, dentro la Costituzione, dentro il nostro Paese, come comunità e dunque serve un gioco di squadra", dice il Presidente cogliendo l'occasione di un messaggio ai partecipanti all'iniziativa Viaggio in bicicletta intorno ai 70 anni della Costituzione Italiana. "Lo capiscano anche al Colle.", ha aggiunto più tardi. Anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al sua arrivo, avvenuto poco dopo, è stato lungamente applaudito dalla gente seduta sugli spalti.

Non si è fatta attendere la replica di Matteo Salvini: "Stia tranquillo il Presidente - dichiara il vice capo del governo - dopo anni di manovre economiche imposte dall'Europa che hanno fatto esplodere il debito pubblico (giunto ai suoi massimi storici) finalmente si cambia rotta e si scommette sul futuro e sulla crescita".

Fed, Trump: 'sfortunatamente' tassi alzati, 'non sono contento'
Si tratta di un aumento di 25 punti che tutti si aspettavano, ma la reazione dei mercati è stata oggi negativa. Constatando come il sistema finanziario è più forte di dieci anni fa quando è scoppiata la crisi.

"La Costituzione - ha spiegato ancora il ministro dell'Interno - impedisce forse di cambiare la legge Fornero, di ridurre le tasse alle Partite Iva e alle imprese, di aumentare le pensioni di invalidità, di assumere migliaia di poliziotti, carabinieri e vigili del fuoco e di aiutare i giovani a trovare un lavoro?" Con equilibrio, con orgoglio e con coraggio.

"Se a Bruxelles mi dicono che non lo posso fare me ne frego e lo faccio lo stesso", aveva detto in giornata il ministro. Così Luigi Di Maio risponde al monito del Capo dello Stato sull'equilibrio dei conti. Sono anni che si fanno manovre contro i cittadini a favore delle banche in deficit.

Share