Starbucks a Milano, oggi l'inaugurazione. Entro l'anno 4 nuovi store

Share

Ora che la pandemia collettiva per il matrimonio targato The Ferragnez si è conclusa, il popolo tricolore, e in particolare quello milanese, può lasciare sotto carica il proprio smartphone per qualche giorno in attesa del prossimo evento collettivo destinato a monopolizzare social e discussioni nello spogliatoio della palestra: l'inaugurazione della prima caffetteria Starbucks su suolo tricolore, in calendario per giovedì 6 settembre con apertura al pubblico il giorno successivo.

Howard Schultz, patrono di Starbucks, crede fortemente nel progetto, ma ha deciso di entrare in punta di piedi, nel rispetto della tradizione italiana: "Non vogliamo insegnare agli italiani a fare il caffè - aveva detto nei giorni in cui le polemiche e i dubbi sull'operazione fioccavano - siamo qui con umiltà e sappiamo bene che dobbiamo tributare il massimo rispetto al caffè italiano".

Fabrizio Corona annuncia lo sbarco del figlio Carlos su Instagram
Fabrizio Corona e il figlio Carlos Maria sempre più uniti. "Da oggi mio figlio Carlos Maria sbarca su Instagram - ha scritto -". Ha da poco compiuto 16 anni e già ha aperto un profilo Instagram , spinto dal padre.

E ora, nella sfida anche culturale tra Starbucks e caffè italiano, vedremo chi la spunterà. Nel mondo ci sono solo altre due Starbucks Reserve Rostery come quella italiana, a Seattle e a Shangai. Ora il gigante americano debutta in Italia con la caffetteria piu grande d'Europa, 2.300 metri quadrati nello storico Palazzo delle Poste, vicino al Duomo. Si tratta di un sogno nel quale abbiamo messo cuore e spirito. Il protagonista della roastery è il caffè, che viene lavorato in ogni sua fase nel locale al cui centro campeggia una grande macchina tostatrice.

Un espresso costerà 1,80 euro, la degustazione di 3 miscele 14 euro, poi ci saranno cocktail a base di caffè che arriveranno fino ai 20 euro. Nella zona reserve roastery i clienti potranno assaggiare i migliori caffè riserva della giornata e infine, nella parte alta, campeggia un bar dove si potrà bere un aperitivo ad un bancone realizzato in marmo di Carrara. I 4 store tradizionali che apriranno in città saranno in franchising del gruppo Percassi, che è licenziatario unico di Starbucks in Italia e sarà proprietario e gestore dei locali.

Share