Test medicina 2018, le risposte alle domande: frattale, costituzione, Dna e biscotti

Share

Domani toccherà ai testi per il corso di laurea in Medicina Veterinaria.

Firenze, in migliaia alla Fortezza per il test d'ingresso a Medicina Galleria fotografica Protesta contro l'accesso a numero chiuso alle università questa mattina davanti all'ingresso della Fortezza da Basso di Firenze, dove si è svolto il test di ingresso per la facoltà di Medicina.

Inter, Spalletti e Nainggolan in coro: "Grande risposta e vittoria pesante"
E non è finita, perché si è fermato anche Lautaro Martinez , anch'egli convocato per le amichevoli contro Colombia e Guatemala . Il Bologna cerca la prima vittoria in campionato e per farlo dovrà affrontare l'Inter , ancora a secco.

E' cominciato oggi, con le selezioni per l'accesso ai corsi di laurea magistrale in "Medicina e Chirurgia" e "Odontoiatria e Protesi dentaria", il lungo mese di testche vedrà protagonisti soprattutto i 'Dipartimenti di Area Medica dell'Università di Foggia. "Maurizio Ricci, per lo sforzo che anche quest'anno sono stati chiamati a produrre, fornendo di control'ennesima prova di maturità e affidabilità professionale". Le domande per la prova in Medicina e Odontoiatria sono 67.005, erano 66.907 nel 2017. Una delle domande che ha messo maggiormente in difficoltà i ragazzi, come riporta Stduenti.it, era sul numero di studenti che portano gli occhiali, a cui molti dicono di aver risposto a caso.

Domanda su genitori entrambi dominanti omozigoti: la risposta corretta è 1/3. "Da una prima rilevazione di dati presso le varie Università italiane - osserva Mastrillo - emergerebbe un calo delle domande del -5% rispetto alle circa 80 mila domande dello scorso anno". Dalla quasi stabilità con il -0,9% di Piemonte (2.975 domande di ammissione), infatti, si passa al -1,8% del Lazio (6.670 domande) e -2% della Calabria (1.750). "Anche sul piano nazionale, oltre che su Bologna, il numero di candidature è decisamente in aumento" - afferma Silvia Mazzaglia, coordinatrice di Link - Studenti Indipendenti, che prosegue -: "Servono più posti per far sì che tutte e tutti riescano ad accedere al percorso di studio scelto per garantire un equo diritto allo studio!" "L'ho fatto per mamma - racconta Paride, nel cassetto il sogno di diventare nutrizionista - Ci teneva davvero che provassi a entrare a Medicina: vediamo se sarò tra i fortunati".

Share