Ticinonline - Fenati, via anche la licenza velocità

Share

Romano Fenati lascia tutto: "col motomondiale ho chiuso". Ha annunciato pubblicamente. "Non è più il mio mondo. Troppa ingiustizia - dice - Ho sbagliato, è vero: chiedo scusa a tutti". Nel sottolineare che c'è stata anche una sanzione a Manzi, si ribadisce comunque che non ci sarà ricorso contro la squalifica di Fenati e che c'è solo il desiderio di dimenticare l'accaduto e guardare avanti per il bene dello sport. Tanti ascolani hanno attaccato Romano e, nella maggior parte dei casi, si tratta di persone che generalmente si comportano peggio di lui.

E sul futuro: "Per un po' lavorerò nei negozi di ferramenta del nonno, con lui e la mamma. Del resto, lo facevo già".

Voglio scusarmi con tutti quelli che credevano in me e tutti quelli che si sono sentiti feriti dalla mia azione.

Pensioni a quota 100 e 62 anni d’età: l’annuncio di Salvini
La Pensione Quota 100 , infatti, non andrebbe a sostituire la pensione di "vecchiaia". "In pensione con quota 100 a 62 anni ". Inoltre, secondo le indiscrezioni, tra questi contributi non ce ne potranno essere più di 2 anni di tipo figurativo.

Anche se questo episodio ha poi innescato la caduta che lo ha costretto al ritiro: "La caduta che ho fatto la curva dopo questo contatto è avvenuta perché mi ero deconcentrato: sono finito fuori traiettoria e sono scivolato". Già nel 2015, quando correva per la scuderia del Dottore, Romano Fenati fece parlare di sé: nel warm up del Gran Premio di Rio Hondo in Argentina tirò infatti un calcio con il piede destro a Niklas Ajo, la discussione in pista fra i due proseguì e, mentre i piloti erano fermi per provare la partenza, l'italiano spense la moto al pilota finlandese.

Romano Fenati folle a Misano: tocca il freno di Manzi a 250 all'ora. E allora - conclude - meglio dire addio. Video ultime notizie, il 22enne pilota di Ascoli Piceno è stato squalificato dopo bandiera nera 09 settembre 2018 - agg.

Non voglio giustificarmi so bene che il mio gesto non è giustificabile, voglio solo scusarmi con tutti. Il pilota, da questo momento, non parteciperà mai più ad una gara con il Marinelli Snipers Team. Durante la gara della Moto2 del Gp di San Marino e della Riviera di Rimini, Fenati ha volontariamente affiancato il pilota riminese Stefano Manzi e con la mano sinistra è andato a pinzare la leva del freno dell'avversario. Non è la prima volta che Fenati si rende protagonista di gesti sconsiderati. In anni di sport non ho mai visto un comportamento così pericoloso. "Con rammarico dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile ha messo in pericolo la vita di un altro pilota e non può essere scusato in alcun modo". "Se fossi la Dorna lo escluderei dalle corse mondiali".

Share