Vuelta: colpo doppio Yates, tappa e maglia rossa

Share

La logica conseguenza è che il suo primato sarà subito sotto attacco, ma per il momento merita di essere celebrato come il leader della corsa, una soddisfazione fra le più grandi della carriera di Herrada, corridore comunque di buonissimo livello, come dimostra che per ben due volte - nel 2013 e poi di nuovo nel 2017 - il castigliano si è laureato campione nazionale di Spagna.

"Rodriguez ha vinto da solo lasciandosi dietro, con un divario di 19", Rafal Majka mentre per il terzo posto l'ha spuntata Dylan Teuns su Bjorg Lambrecht. La terza e la quarta posizione della generale sono occupate da Alejandro Valverde e Nairo Quintana, uomini di punta del Movistar Team.

La classifica della Vuelta 2018 vede oggi in maglia rossa lo spagnolo Jesus Herrada della Cofidis, che ha conquistato la vetta della classifica generale grazie alla partecipazione alla fuga che ha caratterizzato la tappa di ieri.

Tutto nel finale, dopo la solita fuga che ha animato la giornata.

Bambini a scuola solo se vaccinati: il (clamoroso) dietrofront del governo
All'attenzione dei militari, in particolare, le autocertificazioni prodotte dai genitori che devono essere conformi alle disposizioni ministeriali.

La tappa ha visto nelle fasi iniziali un gruppo prendere il comando. Si percorreranno 174 chilometri con un primo GPM di terza categoria poco impegnativo e poi 10 chilometri con pendenze che toccano l'undici per cento per arrivare a Puerto de Tarna. C'è sia la grinta che la voglia di fare perché questo è il mio lavoro e.la mia passione. Ho fatto il Camperona e il Lagos de Covadonga nel 2014 e sono entrambi molto difficili.

Domani si corre la tappa numero 14 della Vuelta.

Il britannico ha parlato dopo la prestazione a Les Praeres confrontando il suo stato di forma a quello del Giro d'Italia: "sono ancora lo stesso corridore del Giro, con lo stesso nome, l'unica differenza è la preparazione".

Share