Berlusconi sogna un club diverso "Italiani, giovani e senza tatuaggi"

Share

Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, durante una riunione sulla manovra a Palazzo Grazioli, definisce il provvedimento "un disastro", che "spingerà molti a non cercare più un lavoro" e "molti che lavorano a lasciarlo".

Intervenuto a "Idee per l'Italia" il nuovo proprietario ha parlato della realtà biancorossa.

Il progetto: "Costruire una squadra di giovani italiani che possano dare un contributo alla prossima Nazionale Italiana". Abbiamo in mente un progetto particolare: pensiamo ad una squadra molto giovane, ad una squadra di italiani, a una squadra di ragazzi che avranno i capelli molto in ordine: c'è già il primo parrucchiere di Monza che gli taglierà i capelli gratis. Non dovranno avere assolutamente dei tatuaggi, non dovranno portare orecchini vari e dovranno essere degli esempi di correttezza in campo, scusandosi con gli avversari se gli avranno fatto un fallo.

Blocchi Diesel al Nord, un pasticcio all'italiana
I Comuni interessati saranno quelli con più di 30mila abitanti , ma ogni regione avrà delle regole a sé stanti. L'armonizzazine delle norme è previsto solo entro il 2020, secondo lo stesso accordo tra le diverse regioni.

Berlusconi ha poi puntualizzato come "se ai giocatori verrà richiesto l'autografo non faranno schizzi, ma scriveranno bene nome e cognome e andranno sempre in giro vestiti con sobrietà e a modo". Berlusconi voleva fare qualcosa per il territorio nel quale vive, qualcosa che unisse l'elemento territoriale alla sua viscerale passione per il calcio.

Sul Giornale di Monza in edicola e disponibile on line da martedì 9 ottobre ampio spazio dedicato alla partita di sabato sera, che vedrà la squadra biancorossa ospite della Sambenedettese.

Share