Candidati di Maggio dei Salvini d’Europa: Spitzenkandidat, operazione smonta Ue

Share

A dichiararlo il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini a un convegno dell'Ugl "Crescita economica e prospettive sociali in un'Europa delle Nazioni", alla presenza di Marine Le Pen. Ora siamo in un momento storico. Salvini e Le Pen spiegano che i loro partiti non presenteranno liste comuni alle elezioni, insieme alle altre formazioni che fanno parte del gruppo Enf (l'olandese Partito per la Libertà di Geert Wilders, del Partito della libertà austriaco, del polacco Congresso della nuova destra, del belga Interesse fiammingo). Quest'ultima ha fissato poi l'obiettivo di scalzare l'alleanza tra centrodestra e centrosinistra: "Bisogna sostituire l'alleanza Ppe-Pse per introdurre un nostro progetto che vuole radicalmente cambiare il volto di un'Europa che è in difficoltà". Penso che questo 'Fronte della libertà' - ha continuato il leader della Lega - lavorerà per avere un progetto comune e un'idea di futuro comune per l'Europa dei prossimi trent'anni e anche, se possibile, candidati comuni a ricoprire i ruoli più delicati, ma riconoscendo libertà ai singoli popoli, Paesi e governi"Rimettere al centro il lavoro, la dignità e la felicità dei popoli europei: su questo ci stiamo concentrando". Le fa eco Salvini: "I veri nemici dell'Europa sono gli Juncker, i Moscovici e tutti coloro che stanno asserragliati nel bunker di Bruxelles". Matteo Salvini e Marine Le Pen lanciano da Roma la corsa 'sovranista' alle europee di fine maggio 2019. Matteo Salvini parla di "rivoluzione del buon senso".

"Bannon ha suggerito di creare una fondazione per offrire studi, sondaggi e analisi ai sovranisti europei", ha detto, "ma saremo soltanto noi a strutturare la forza politica che punta a salvare l'Europa, che sia ben chiaro". L'incontro si è tenuto stamattina nella sede dell'Ugl. Salvini, a nome del governo, afferma: "Non torneremo indietro: a chi pensa di speculare sull'economia italiana dico che perde tempo e denaro".

Moto GP, Rossi: "Non mi importa se Marquez batterà i miei record"
Potevo vincere qualche gara e qualche mondiale in più. "Il rimpianto maggiore è stato perdere il campionato a Valencia nel 2006 quando ho commesso un errore".

Tuttavia, lasciando intravedere un'apertura verso il Ppe, aggiunge che spetta a loro decidere se continuare a stare con la sinistra (il Ppe è infatti alleato dei socialisti) oppure se tornare alle origini di un'Europa che si basi sui valori e sui diritti al lavoro.

Infine Salvini ha indicato i pilastri su cui dovrà poggiare l'Europa nuova che auspica uscirà dalle urne delle europee di maggio.

Share