Ciclismo, tricolore cronometro: Moscon si conferma campione italiano

Share

Nella prova femminile si è imposta Elena Cecchini (Fiamme Azzurre/Canyon SRAM), con il tempo di 28'13 " 2 davanti a Vittoria Bussi (BJ Bike Club, 28'24 " 3) e Rossella Ratto (Fiamme Azzurre/Cylance Pro Cycling, 28'28 " 5).

Fuga d'amore a 9 anni: si fa accompagnare con scuolabus da fidanzatina
Lo avevamo scritto sul diario - hanno detto la madre e il padre del bambino - Per fortuna non è successo nulla. Il bambino è stato riconosciuto da un'altra mamma che ha subito avvisato la scuola e i genitori .

Solitamente i campionati italiani a cronometro si tenevano a margine della prova su strada, e a fine giugno, ma non è successo così quest'anno. Non a Elena Cecchini che, all'ultima gara della stagione, a Cavour in Piemonte ha vinto la prova a cronometro che assegnava il titolo italiano tra le élite. Una data insolita e "nuova", e un percorso per specialisti hanno accolto i corridori: 20.5km da Cavour (provincia di Torino) a Cavour, con una leggera salita dopo pochi km di questo circuito e un percorso decisamente da specialisti dei lunghi rapporti e delle alte frequenze di pedalata. Tra gli uomini il favorito al via è il trentino Gianni Moscon (Team Sky), vincitore anche l'anno scorso. "Un errore di percorso a soli 200 metri dal traguardo, per una segnalazione errata, ha penalizzato Elisa Longo Borghini, campionessa uscente, che fino a quel momento risultava in testa e ha chiuso al nono posto con 1'25" di distacco. Gianni Moscon (quinto ai mondiali su strada ad Innsbruck) è il campione in carica. "Gli atleti hanno gareggiato in una bellissima cornice di entusiasmo, forse la miglior immagine possibile per il nostro sport".

Share