Desirée Mariottini stuprata e uccisa dal branco: 6 sotto interrogatorio

Share

E' quanto ha detto a LatinaToday il legale della famiglia della 16enne di Cisterna violentata e forse uccisa a San Lorenzo, Valerio Masci. Per ora le persone fermate sono due uomini di origini senegalesi. Non era la prima volta dunque che la giovane entrava in quella casa abbandonata, che di notte diventa dormitorio di extracomunitari. Il ministro degli Interni, Matteo Salvini ha annunciato una visita nell'edifico abbandonato dove si sarebbe verificato lo strupro di gruppo. Sono entrato e c'era una ragazza che urlava.

Desiree è stata drogata e poi abusata sessualmente quando era in uno stato di incoscienza. Da agosto Desirée Mariottini era in cura al Sert, il servizio offerto dal sistema sanitario nazionale per le persone tossicodipendenti. Alcuni giornali dicono che stava cercando di recuperare il telefonino che le era stato rubato, altri che stava cercando di recuperare il telefono che aveva ceduto in cambio di una dose, altri ancora che voleva acquistare lei stessa sostanze stupefacenti.

Su quello che è accaduto da lì in poi, comunque, non c'è alcuna chiarezza. È proprio qui, dove trovare "fumo" è facile, che Desirée potrebbe aver cominciato a smarrire la strada. Intanto le versioni si intrecciano: ieri, una supertestimone di 24 anni è stata nuovamente convocata. Secondo il Messaggero stando a quanto ricostruito finora dagli inquirenti, la vittima frequentava già da qualche tempo l'edificio e negli ultimi giorni sarebbe stata vista entrare e uscire in più di un'occasione.

Chi era in quella struttura e ha visto cosa succedeva non ha esitato a parlare e così sono subito finiti in manette Mamadou Gara, 26 anni, e Brian Minteh, 43, ritenuti responsabili, in concorso con altre due persone che devono essere ancora identificate, di violenza sessuale di gruppo, cessione di stupefacenti e omicidio volontario. Un testimone, un giovane di colore, che ha voluto però mantenere l'anonimato, ha rivelato dettagli utili alle indagini: "Io sono del Senegal". La procura e la questura hanno già le idee chiare, stanno facendo i riscontri del caso.

Minacce e intimidazioni a Report per l’inchiesta su Juventus e ‘ndrangheta
Il ragazzo sarebbe il figlio di Umberto Bellocco, boss della cosca di Rosarno, successivamente scartato dopo il provino stesso. Le inchieste, i processi e le condanne non hanno fermato il bagarinaggio dei biglietti per le partite della Juventus .

"Un dolore immenso. Roma piange Desirée" twitta la sindaca di Roma, Virginia Raggi e in un video prosegue affermando: "Mi preme dire una cosa soprattutto come donna e come madre, più che da sindaca, sono scioccata dalla brutalità di questo gesto". Saranno le indagini della Squadra mobile a chiarire come sia entrata nello stabile giovedì notte e con chi: il fascicolo è aperto per omicidio e stupro.

Il corpo di Desirée Mariottini è stato rinvenuto in un palazzo occupato al quartiere San Lorenzo di Roma. C'erano già state delle mobilitazioni di quartiere, negli scorsi mesi, contro le speculazioni edilizie, per chiedere una riqualificazione della zona e un intervento significativo da parte delle forze dell'ordine e delle istituzioni.

Sul luogo del suo ritrovamento, fiori e biglietti per lei: "Desirée riposa in pace, non ti dimenticheremo mai" si legge su uno dei foglietti lasciato lì.

Share