Elezioni Assia, nuova batosta Merkel: Cdu ai minimi dal '66, spettro voto

Share

In questo modo sarebbe escluso un nuovo cancellierato.

Nuova batosta per la Cdu della cancelliera tedesca, Angela Merkel, e per la Spd, sua alleata nel governo nazionale. I due partiti della Grosse Koalition, Spd e Cdu, crollano nel voto in Assia, che vede il balzo in avanti di Verdi e dell'ultradestra di Afd. Sulla moneta unica pesa anche la contemporanea forza del dollaro Usa che venerdì si è giovato dei dati sul Pil, cresciuto più del previsto nel terzo trimestre (+3,5% annualizzato, prima lettura flash). Ma nonostante fino ad oggi Merkel avesse sempre affermato che cancelleria e presidenza del partito dovessero essere nella stessa mano, ha espresso la volontà di rimanere alla guida dell'esecutivo. Veri sconfitti della serata sono i socialdemocratici, che tuttavia trattano il risultato con cautela.

Manovra, Di Maio: "Nessun litigio con Draghi. Stiamo bene in Europa"
Luigi Di Maio , comunque, ha ribadito che la manovra non cambierà. " Draghi può dire quello che vuole e non sono nessuno per censurare quello che dice" ha aggiunto.

I risultati provvisori dell'ufficio statistico mostrano che la CDU ha ottenuto il 27% dei voti, in calo dell'11,3% rispetto alle ultime elezioni del 2013 e che segna il peggior risultato per il partito in Assia dal 1962. Anche perché, se l'alleanza saltasse davvero, lo scenario più plausibile sarebbe il voto, che in questa fase potrebbe rivelarsi fatale per il partito di Andrea Nahles e Olaf Scholz.

Esulta la leader ecologista Annalena Baerbok, commentando il successo del suo partito. "Siamo felici di questo storico miglior risultato dei verdi in Assia", ha aggiunto, rendendo onore al ministro dell'Economia uscente, Tarek Al Waziri, che ha guidato il partito al trionfo di stasera. Riscontri elettorali in Assia che confermano quanto emerso nelle scorse settimane anche nelle elezioni in Baviera con consensi in forte calo anche per il Partito Social Democratico (SPD), partner di coalizione al governo, mentre crescono i consensi per i Verdi arrivati al 20%. Quasi 4,4 milioni di elettori sono chiamati alle urne per decidere chi governerà i prossimi cinque anni nel ricco Stato federale della Germania centrale che ha una popolazione di 6,2 milioni di abitanti.

Share