Hamilton domina e vede il Mondiale: Vettel sbaglia ancora e finisce sesto

Share

Bottas ha completato la doppietta Mercedes, mentre Verstappen - falloso alla prima chicane contro Raikkonen - è riuscito a finire sul podio precedendo il compagno di squadra Ricciardo, protagonista di una bella rimonta dal 15° al 4° posto. Le Frecce d'argento scattano al comando senza problemi, con Verstappen buon terzo ma è Vettel a rubare la scena con una partenza fionda che dalla quarta fila lo porta subito in 4/a posizione. Però, dopo la safety car (entrata in pista dopo un l'incidente tra Magnussen e Leclerc), è stato troppo precipitoso nel tentare l'attacco alla Red Bull numero 33 alla curva Spoon. "Sono senza parole. La gara è stata disastrosa". Ci ho provato ma lui ha chiuso la traiettoria e non siamo riusciti a percorrere la curva affiancati. "La macchina si è danneggiata dopo il contatto con Max ma andava forte - ha proseguito il pilota della Ferrari ai microfoni di Sky Sport - Quando i risultati sono questi non è facile per tutti noi".

Mentre Maurizio Arrivabene, dopo l'arrabbiatura di ieri, rende merito oggi al team.

Turchia, arrestato attivista italiano: voleva seguire processo a gruppo musicale anti-Erdogan
Il giudice deciderà se concedere il figlio di via - con nessuna possibilità di tornare in Turchia - o se disporre l'arresto. L'attivista Gianfranco Castellotti è in attesa del processo .

Sotto investigazione anche il contatto con Sebastian Vettel, anche se in questo ultimo caso sembra decisamente un semplice contatto di gara. Un bilancio terribile dentro una stagione che prometteva decisamente altro, così siamo alle prese con una squadra senza leader ai box e in pista, un gruppo di lavoro fragile e ormai diviso a fronte di errori seriali, frutto di una tensione che ha superato da tempo il punto di rottura. Ad Austin - conclude - andremo con le spirito di sempre, quello di non mollare anche se i numeri non sono dalla nostra parte.

Share