Ibm comprerà Red Hat per 34 miliardi di dollari

Share

Le due società hanno infatti ufficializzato l'accordo che permetterà a Ibm di mettere le mani sulla società leader nel settore software open source per il cloud. IBM dice che, grazie all'acquisizione, potrà offrire ai propri clienti un maggior numero di risorse per il passaggio al cloud e alla gestione decentralizzata dei loro dati. Il claud ibrido è un ambiente di cloud computing che utilizza cloud pubblico, cloud privato e soluzioni di terze parti, mettendo in comune il meglio delle varie piattaforme, alternando le modalità di servizio e attingendo tra cloud pubblico e privato in base alle esigenze di elaborazione. Red Hat esiste dal 1993 ed è conosciuta soprattutto per i suoi sistemi operativi basati su Linux. Il pagamento avverrà cash e non tramite scambio di azioni e Ibm dovrà indebitarsi, anche se non ha spiegato nel dettaglio come farà.

Dopo oltre 17 anni di collaborazione in soluzioni e infrastrutture It, Ibm e Red Hat saranno una cosa sola. "L'acquisizione di Red Hat cambia le regole del gioco" ha commentato il presidente e amministratore delegato di IBM Ginni Rometty. Ibm è il gigante che tutti conoscono e che nasce 107 anni fa. IBM è approdata con grande ritardo nel mercato del cloud, in modo strategico solo dal 2013 con l'acquisizione di SoftLayer Technologies per 2 miliardi di dollari.

Dopo l'annuncio Standard & Poor's ha annunciato di aver declassato da "A+" a "A" il rating su Ibm.

Reddito di cittadinanza, in pochi prenderanno l'intera cifra: le novità
Non corrisponderebbe al vero inoltre che il Reddito di cittadinanza italiano è più generoso che in altri Paesi Ue. Riuscirete a dare 780 euro a tutti da Nord a Sud? Se è già proprietario di casa, l'importo si riduce.

Un valore superiore del 60%rispetto al prezzo di chiusura Red Hat di $ 116,68 dollari, venerdì.

Rometty ha dichiarato a Bloomberg che l'acquisizione ha come obiettivo la crescita di fatturato e non la creazione di sinergie.

L'acquisizione, approvata dai due consigli di amministrazione, è in attesa del voto degli azionisti di Red Hat e degli organi regolatori e dovrebbe chiudersi, se tutto andrà come previsto, nella seconda metà del 2019. Secondo Dave Bartoletti, vice president e principal analyst di Forrester, la mossa IBM è in linea con le scelte fatte su Linux e l'open source molto prima dei concorrenti: "Red Hat è l'azienda di maggior successo focalizzata su Linux e il middleware open source".

Share