Il Frosinone sfiora il colpaccio a Torino, ma Berenguer salva i granata

Share

Ma, come detto, il Frosinone non molla: prima Goldaniga, poi Ciano portano tutto in parità.

Seconda vittoria consecutiva per il Toro che vola a 12 punti, momentaneamente 6° in classifica, e condanna il Frosinone, in caduta libera e con Moreno Longo sempre più in bilico. Non si può più dialogare con il quarto uomo. Nel finale del primo tempo siamo anche andati vicini al pareggio, abbiamo giocato da squadra e nella ripresa abbiamo trovato il 2-2 nonostante una situazione psicologica difficile. "In campo dobbiamo stare più attenti a non rilassarci e a mantenere alta la concentrazione nei novanta minuti". Sono stanco di perdere punti, ancora una volta l'arbitro ha influito sul risultato, il primo gol del Frosinone è viziato da un fallo netto su Sirigu, poi abbiamo le nostre responsabilità visto che non riusciamo mai a chiudere le partite. Con la Roma ci manca un rigore, poi Udine. Tuttavia siamo stati bravi a reagire, peccato per le troppe occasioni che continuiamo a concedere.

Papa Francesco si commuove durante il Sinodo a San Pietro
Il Documento finale sarà approvato dai due terzi dei padri Sinodali presenti alla votazione. Lottate contro ogni egoismo. "Costruite un mondo migliore di quello attuale!".

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Nkoulou, Moretti; Aina (20' st Parigini), Baselli (35' Lukic), Rincon, Meite (41' st Soriano), Berenguer; Zaza, Belotti.

Frosinone (3-4-3): Sportiello 6.5, Goldaniga 6.5, Salamon 5.5, Krajnc 6 (40' st Soddimo sv), Zampano 5, Hallfredsson 6, Chibsah 6, Molinaro 5.5, Ciano 6.5, Campbell 5 (33' st Vloet sv), Ciofani 5.5 (32' st Perica sv). Recupero: 1' e 4'. Terzo risultato utile per i granata, che sono riusciti a portarsi sul 2-0 grazie alle reti di Rincon e Baselli.

Share