Imprenditore scomparso ritrovato in Scozia, ma non parla più italiano

Share

Ora Salvatore è stato ritrovato, ma in Scozia.

La vicenda - Il 19 settembre il titolare di una cooperativa di servizi a Fucecchio, in provincia di Firenze, accompagna i figli a scuola, poi svanisce nel nulla. Ne ha dato notizia la trasmissione 'Chi l'ha Visto?' di Rai 3 nella serata di ieri, mercoledì 17 ottobre. Ad infittire il mistero anche il biglietto con messaggio criptato lasciato a casa, cifre che decodificate avrebbero composto la frase "Perdonami, scusa".

L'uomo è stato subito ricoverato in ospedale, mentre le autorità si sono attivate per il riconoscimento. "Le condotte dell'uomo non sembrerebbero compatibili con un atto disperato: ha spento il telefonino, cancellando prima tutte le chiamate effettuate e la cronologia del web", spiega l'avvocato, sottolineando che i carabinieri hanno analizzato il tabulato telefonico, andando a ritroso, ma senza trovare particolari anomalie.

L'uomo per i medici rappresenta un caso clinico di non facile soluzione.

Nibali secondo e felice: "Ho fatto il massimo"
Sul traguardo, Pinot (6h 15.29) ha preceduto Vincenzo Nibali (Bahrain - Merida) e Dylan Teuns ( BMC Racing Team ). Siamo rimasti in 2 ma era molto lunga, la corsa era difficile.

È possibile immagine tutto il dramma che la famiglia Mannino, una volta sollevati dall'averlo trovato sano e salvo in un altro Paese, abbia invece provato quando lui non rispondeva in italiano, non ricordava il proprio nome e soprattutto non riconosceva nessuno dei suoi stessi famigliari.

Della storia molti punti sono ancora poco chiari, a cominciare dal modo in cui l'uomo possa aver raggiunto la Scozia senza essere in qualche modo registrato.

A confermare la notizia del ritrovamento è stato l'avvocato della famiglia. Mannino si troverebbe nella struttura dal giorno dopo la sua sua scomparsa, accusando peraltro una perdita di memoria.

Share