Italia-Ucraina, Mancini: "Dobbiamo essere più incisivi sotto porta"

Share

Grande esordio per il calciatore del Cagliari che ha mostrato a tutti la sua grande personalità e la sua voglia di segnare.

Il fantasista sembra essersi esaltato nel tridente leggero completato da Chiesa e Insigne: "Ci siamo trovati benissimo, abbiamo giocato a calcio divertendoci e creando tanto". La supremazia degli azzurri e' netta come dimostrano i cinque angoli collezionati nei primi 13′ di gara. Biraghi gioca altissimo, tiene basso Karavaev, poi la girata di Barella (24') - ancora lui - costringe ancora una volta il capitano dell'Ucraina a una difficile deviazione in angolo.

" C'è il rammarico per il risultato perchè non ci dice nemmeno bene, stasera meritavamo di fare un altro paio di gol". Durante la prima fase di gioco all'Italia manca solo il gol per colpa di un po' di leziosita' e di mancanza di precisione. Il gol è un errore di Pyatov, ma devi prenderti lo spazio e trovare un tiro secco del genere per indurre all'errore il portiere avversario. In particolare a una girata di Bonucci, a una conclusione di Barella e a un gran tiro di Insigne.

Selena Gomez ricoverata d'urgenza in clinica psichiatrica
Fermata immediatamente, è stata subito portata in un rehab della costa orientale per cercare di ritrovare la calma. Selena Gomez è stata ricoverata in una clinica psichiatrica a causa di un crollo emotivo .

Dieci minuti trascorsi nella ripresa e l'Italia passa in vantaggio, grazie al regale di Pyatov che non riesce a bloccare una staffilata di sinistro di Bernardeschi che si era accentrato partendo da destra. La squadra di Schevchenko, che soprattutto in avvio sbaglia molto, fatica a entrare in partita e non e' aiutata da uno schieramento tattico (4-1-4-1) troppo destinato a contenere. Finisce con un pareggio (1-1) l'amichevole di Genova, prova generale per la gara più importante ed attesa che gli Azzurri giocheranno domenica. Al 62?, però, Ruslan Malinovskiy batte Donnarumma e pareggia i conti: è il definitivo 1-1 a Genova.

Alla metà della ripresa pericolosi gli ospiti, prima su calcio di punizione con Malinoviski che colpisce la traversa, poi su cross di Zinchenko e il colpo di testa di Stepanenko che è centrale e non preoccupa Donnarumma. Infine sulla partita in Polonia per evitare la retrocessione in Nations League, il ct usa parole semplici e chiare. Sottoporta dobbiamo essere più cinici, più cattivi. Il 4-3-3 del ct Mancini funziona con difficoltà nel finalizzarle. Dobbiamo migliorare sotto questo aspetto, perchè siamo stufi di non vincere. "Quando si cominciano a fare 4-5 cambi diventa una partita problematica, abbiamo spinto fino alla fine, concedendo qualcosa, ma la gara e' stata buona".

Il punteggio di 1-1, ad ogni modo, sta stretto all'11 di Mancini, che domina e per oltre 60 minuti ha ragione di una Ucraina attendista e poco volenterosa. Per quanto riguarda il programma televisivo, invece, Italia - Ucraina sarà trasmessa in diretta, alle 20.35, subito dopo il TG1: la telecronaca sarà di Alberto Rimedio e Antonio Di Gennaro, con gli interventi da bordocampo di Alessandro Antinelli, le interviste di Aurelio Capaldi e il coordinamento giornalistico di Pino Cerboni. L'Italia c'è, Mancini chiede ai suoi di giocare più vicini e al 36' il destro di Chiesa dal limite sul primo palo costringe Pyatov all'ennesima deviazione.

Share