Juventus, Allegri: "Bisognava fare più gol. Ho tirato le orecchie a Bernardeschi"

Share

Già, pare sia lecito, si può vincere facile, lo si può fare anche in Europa, e che non si dica che sia solo per il relativo valore degli avversari di turno, Young Boys stasera, perché di mezzi passi falsi anche solo a livello di prestazioni ne abbiamo visti tanti negli anni: stasera no, fortunatamente. "Bisogna avere rispetto - spiega l'allenatore toscano -". Hanno fisicità, sono molto bravi sulle palle lunghe. Non sbagliamo l'approccio: "ci vorrà grande rispetto e grande determinazione, ma soprattutto evitiamo gli ultimi 20 minuti con il Napoli dove non correvamo". Ci siamo fermati, abbiamo smesso di correre. E non deve succedere. Dobbiamo vincere per non vanificare quanto fatto in Spagna.

Juventus a punteggio pieno nel Gruppo H, ma Allegri rimprovera Bernardeschi: "Bisognava fare più goal, anziché cercare lo spunto personale".

Curioso di vedere la Juve senza Ronaldo? Giocare senza Ronaldo? Abbiamo giocato senza di lui a Valencia quando lo hanno buttato fuori.

La sensazione quindi è che Allegri possa dormire sonni tranquilli: Mandzukic-Ronaldo è la coppia giusta, alle loro spalle possono muoversi un Dybala in crescita o Bernardeschi.

Cristiano Ronaldo accusato di stupro, la polizia di Las Vegas indaga
La donna inizialmente è rimasta anonima ma ora il suo nome è noto grazie a un reportage del der Spiegel . La presunta violenza risale al 13 giugno 2009 e sarebbe avvenuta in un albergo di Las Vegas .

"Chiellini non gioca e Cancelo deve recuperare". Una separazione che non lascia indifferente Allegri che si augura che la stessa non destabilizzi la squadra: "E' ancora una notizia fresca".

BARZAGLI - Sulla stessa lunghezza d'onda Barzagli, pronto a debuttare in Champions: "E' un'annata nuova, diversa, con grandi motivazioni e la voglia di arrivare fino in fondo in questa competizione".

Che attacco vedremo domani allo Stadium? Un'occasione unica per la squadra di Allegri che dopo l'esordio con vittoria di Valencia, affronteranno martedì 2 ottobre alle 18.55 quella che è considerata la "Cenerentola" del girone. E' una gara difficile e insidiosa, come lo sono tutte le partite in Champions.

"Dall'inizio no, però può far parte della partita se ce ne sarà bisogno".

Share