La stampa inglese: un'altra donna pronta a denunciare Ronaldo?

Share

L'inglese Sun ha invece ipotizzato l'esistenza di una seconda donna pronta ad accusare CR7 di violenza sessuale. Stando a quanto si legge, Kathryn Mayorga, previo il pagamento di 375mila dollari, si impegnava a tenere il silenzio su quanto accaduto. "Le vecchie fidanzate possono essere molto illuminanti sulla sua condotta. Andrò in Inghilterra, se serve". "Sono sconvolta. Ancora una volta vedo il mio nome strumentalizzato per altri fini".

Finito nella bufera per l'accusa di stupro da parte di Kathryn Mayorga, Cristiano Ronaldo è pronto a passare all'attacco. Il portoghese deve fare i conti con un danno economico già rilevanti, con la sua immagine macchiata dalla pesante accusa di violenza sessuale.

Sempre Der Spiegel rivela anche che Mayorga fu controllata dagli uomini di CR7.

Diretta Grande Fratello Vip: chi uscirà tra Elia, Jane, Valerio e Ivan
Così, in occasione della terza puntata , Alfonso Signorini ha voluto chiedere all'ex tronista quale fosse il suo stato d'animo . Non dico che non dovesse andare al Grande Fratello Vip, gli può fare anche bene, ma è un contesto sicuramente un po' più duro.

Dietro al crollo delle azioni bianconeri a Piazza Affari non ci sono solo le prese di beneficio scattate nei giorni scorsi dopo che il titolo del club presieduto da Andrea Agnelli aveva raggiunto il massimo storico a 1,813 euro nella seduta del 20 settembre.

Cristiano Ronaldo accusato di stupro: nuovi aggiornamenti sulla delicata vicenda che vede per protagonista il fuoriclasse della Juventus. 1-2), la denuncia con tutto ciò che si contesta, la richiesta di un risarcimento economico e di invalidare il patto di riservatezza che sarebbe stato siglato all'epoca (pag. Di ieri, poi, la notizia secondo cui sarebbero sparite le prove acquisite nel 2009 dalla polizia di Las Vegas.

E potrebbero essere necessari diversi mesi per la chiusura definitiva delle indagini, con Cristiano Ronaldo che verrà ascoltato dai magistrati: difficilmente vis a vis, più probabile in video conferenza o con risposte alle domande via mail. A rendere pubbliche le foto sarebbero stati degli hacker, i quali si sarebbero impossessati dei documenti riguardanti lo scandalo 'Football Leaks'. Fonti giudiziarie, però, già all'epoca avevano precisato che si trattava di parole non riscontrabili, né verificabili.

Share