Lirica, è morta la soprano Montserrat Caballé: il duetto con Freddie Mercury

Share

Se ne è andata nella sua Barcellona Montserrat Caballé; il grande soprano aveva 85 anni, da settimane era ricoverata in ospedale. La soprano aveva debuttato nel 1956 e aveva collaborato con i più grandi colleghi, sia della lirica che non solo. Tre anni dopo, nel dicembre 2015, era stata accusata di frode fiscale e aveva accettato la pena di sei mesi di carcere, trascorrendo per motivi di salute il periodo agli arresti domiciliari.

L'epoca della Caballé durò oltre mezzo secolo: il suo debutto avvenne all'opera di Basilea nel 1957 e si ritirò dalle scene nel 2013.

Occupata in Francia la sede di "Sos Méditerranée a Marsiglia"
La polizia è intervenuta sul posto e 22 assalitori sono ora in stato di fermo . Azione interrotta, però, dall'intervento delle forze dell'ordine.

"La morte di Montserrat Caballè avvenuta durante la notte riempie di dolore il Club Soroptimist di Macerata che l'ha avuta sua fondatrice nel ottobre del 1983". Successivamente interpretò con enorme successo numerose altre opere, tra cui "Tosca", "Aida", "Arabella", "Salomé".

Era rimasta, con Joan Sutherland appena un po' più anziana e scomparsa nel 2010, l'esponente principale di quella ricerca e lavoro di rivalutazione del belcanto italiano primo Ottocento aperto dalla Callas. Ma per la fama dovette attendere fino al 1965, quando prese il posto di Marilyn Horne in Lucrezia Borgia in forma di concerto alla Carnegie Hall di New York, ricevendo ottime critiche. La sua interpretazione destò un'enorme sensazione. Nello stesso anno debuttò al Festival di Glyndebourne e al Metropolitan Opera, dove avrebbe lavorato per oltre vent'anni. La sua prima apparizione in Italia, Paese che amava moltissimo, è stata nel 1967 a Firenze nella parte di Imogene del 'Pirata' di Bellini. Nel 1972 debuttò alla Royal Opera House di Londra ne "La traviata" e all'Opera di Parigi in "Norma". Montserrat Caballé divenne celebre al grande pubblico anche per le sue incursioni pop e per il duetto con Freddie Mercury nell'album "Barcelona". Riscosse così tanto successo diventò l'inno dei giochi olimpici del 1992. In quell'occasione, duettò anche con Plàcido Domingo e José Carreras nell'album Barcelona Games. E' stata ambasciatrice dell'Unesco e ha creato una fondazione in favore dei bambini bisognosi di Barcellona. E' stata sposata per anni con l'89enne tenore spagnolo Bernabé Martí, da cui ha avuto due figli: Bernabé Martí Jr. e Montserrat Martí, cantante lirica come la mamma. (1966) e Montserrat Martí, detta Monsita (1972).

Share