Manovra bocciata, europarlamentare leghista imbratta con una scarpa le carte di Moscovici

Share

"Un provocatore e un fascista, per parlare chiaro". Sui social Ciocca non ha mancato di ribadire che l'azione di protesta è stata portata a compimento "con una suola Made in Italy". Il video che circola nelle ultime ore di fuoco tra l'Ue e il Governo italiano l'ha postato proprio Angelo Ciocca, eurodeputato della Lega dopo la conferenza stampa in cui Moscovici e Dombrovskis hanno annunciato la sonora bocciatura della Manovra italiana rispondendo alla lettera del Ministro Tria giunta ieri a Bruxelles. Anzi, lo calpesta proprio agitando la scarpa in aria come la storica immagine del Presidente Urss Nikita Krusciov: il 12 ottobre 1960, durante una riunione all'Assemblea delle Nazioni Unite il segretario del Partito Comunista russo si tolse una scarpa, brandendola in mano per protestare contro l'intervento in corso che protestava contro dominazione sovietica sui paesi dell' Europa dell'est. All'inizio si sorride e si banalizza perché è ridicolo, poi ci si abitua ad una sorda violenza simbolica e un giorno ci si risveglia con il fascismo. "Restiamo vigili. La democrazia è un tesoro fragile", ha twittato questa mattina il commissario. Misti i commenti al tweet del commissario, per lo più da utenti italiani, sia in italiano che in francese (una manciata pure in inglese): alcuni si scusano per il comportamento dell'eurodeputato, altri attaccano Moscovici.

Roma: murale Giacomo Balla rivede luce dopo quasi 100 anni foto
Cosi', dopo quasi un secolo, Roma riscopre il suo primo cabaret futurista, rimasto aperto soltanto per circa un anno e mezzo. L'ambiente verrà studiato da una commissione di esperti, restaurato e alla fine aperto al pubblico.

Un gesto da cui prendono le distanze i quadri della Lega. SALVINI - Sulla vicenda è intervenuto anche il vicepremier, Matteo Salvini: "Non voglio uscire dall'Europa, non voglio uscire dall'euro, voglio che i miei figli crescano in Europa".

Share