Manovra, domani si alza il sipario sull'aggiornamento al DEF

Share

In base a quanto previsto per la riduzione del debito, il tetto del rapporto deficit/pil era stabilito pari all'1,6%, con una previsione massima di "sforamento" pari a 1,9%. Avvio complessivamente difficile sul mercato telematico per i titoli di Stato italiani. La manovra inizia dalle misure previdenziali, tagliando le "pensioni d'oro" sopra i 4.500 euro, pr coloro che hanno anticipato i requisiti di età (a partire dal 2012) rispetto alla Fornero.

Ai mercati non piace, per ora, la "manovra del popolo" così come i festanti grillini hanno ribattezzato la nota di aggiornamento del Def approvata ieri sera dal Consiglio dei ministri - che fissa per tre anni il rapporto deficit-Pil al 2,4% - con il voto favorevole anche di Tria, che quindi ha ceduto alle pressioni congiunte di Di Maio e Salvini abbandonando la trincea dell'1,6% difesa strenuamente anche nelle ultimissime ore.

Indonesia, tsunami travolge la città di Palu
Si calcola che sotto le macerie di una palazzina di Palu crollata possano essere rimaste intrappolate tra le 100 e le 200 persone. L'Indonesia si trova sulla "cintura di fuoco", zona dove terremoti ed eruzioni sono particolarmente frequenti.

Soddisfatto il ministro del Lavoro e capo politico del M5s, Luigi Di Maio, che dice: "Abbiamo portato a casa la manovra del popolo che per la prima volta nella storia di questo Paese cancella la povertà grazie al reddito di cittadinanza".

Dai 10 miliardi per il reddito di cittadinanza alle risorse per flat tax e quota 100 alle pensioni di cittadinanza al fondo per le vittime dei crack delle banche, tra gli altri, lo strappo sul maxi-deficit permette al governo giallo-verde di rispettare le promesse elettorali. "Tasse giù a 15% per imprese, chiusura cartelle Equitalia". "Per la prima volta lo Stato è dalla parte dei cittadini, per la prima volta non toglie ma dà", ha aggiunto ancora Di Maio. È il fatico giorno in cui si scoprono le carte, perché oggi si deve approvare la nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza, che conterrà obiettivi e misure che compariranno poi in Legge di bilancio. "E con il superamento della Fornero, chi ha lavorato una vita può finalmente andare in pensione liberando posti di lavoro per i nostri giovani, non più costretti a lasciare il nostro Paese per avere un'opportunità" ha scritto il vicepremier Luigi Di Maio su Instagram.

Share