Messico: Ricciardo in pole, davanti a Verstappen e Hamilton

Share

La terza sessione di prove libere, dopo l'exploit delle due Red Bull nella prima giornata e la poca voglia di mostrarsi da parte di Mercedes e Ferrari, era una delle più attese dell'anno per capire se la consistenza delle vetture di Milton Keynes si sarebbe dimostrata reale o se, come troppo spesso accaduto, il sabato avrebbe spazzato via ogni velleita riducendo il duello per la pole position alle solite due note. Nona la Sauber Alfa Romeo di Charles Leclerc che ha preceduto l'altra Sauber Alfa Romeo di Marcus Eriksson che chiude così la top ten. Alla fine dopo il primo settore non ero convinto di avercela fatta, poi ho sentito che ero in pole e mi sono rilassato un attimo.

Dietro di lui il compagno di scuderia Max Verstappen. Ma abbiamo visto per tutto il weekend che siamo piuttosto veloci nel rettilineo, mentre ci manca carico aerodinamico e perdiamo terreno nelle curve. La strada è lunga fino alla curva 1. Il quattro volte campione del mondo ci dice poi la sua opinione sul calo di prestazioni della rossa: "È un difficile da spiegare: se non vedi il problema, e come se non ci fosse".

"Sapevo di avere il potenziale e sapevo che mettendo insieme il giro perfetto si poteva fare la pole", spiega un esultante Ricciardo. "È bellissimo per il team".

Inter, inizia l’era Zhang: "Voglio fare il club migliore al mondo"
Ha tifosi sparsi in tutto il mondo. "Finché saremo uniti, saremo in grado di portare l'Inter a un'altra nuova era di successo". Alla fine, la clip si conclude con un messaggio per i tifosi: " Io sono pronto, e voi? ".

"Un po' tutte le qualifiche hanno fatto schifo per me". Ho faticato facendo degli errori in frenata e non sono riuscito a rispettare le promesse anche perché il comportamento della macchina non era corretto, ma il secondo posto non è male. "Se riuscirò a risolvere i problemi per domani?"

"La Red Bull è sembrata molto ma sei arrivato vicinissimo a Lewis Hamilton. Non ne sono sicuro ma vedremo". Il terzo posto in griglia comunque non è male. Nel secondo tentativo dovevo provare a fare qualcosa di più, ma non ci sono riuscito.

Share