Milano, stop ai veicoli diesel: da oggi blocco delle euro 3

Share

In ogni caso, anche se accomunati dallo stesso divieto, gli euro 4 non si fermeranno ovunque e saranno i comuni a stabilire modalità e orari dei divieti. In particolare, nel piano firmato nel giugno del 2017 è previsto lo stop, dal lunedì al venerdì e dalle 8.30 fino alle 18.30, per le auto e i veicoli commerciali diesel fino a Euro 3 e, nell'Emilia Romagna, fino a Euro 4.

L'Emilia-Romagna si dimostra la regione più severa, in quanto il divieto di circolazione viene esteso anche per i diesel Euro 4.

Su ilportaledellautomobilista.it è possibile verificare la classe ambientale della propria auto e capire se potrà circolare o meno a partire da oggi.

In Olanda 7 arresti, preparavano attacco
La Procura nazionale all'Aja rende noto di aver sventato quello che loro stessi definiscono un " grande attentato terroristico ". Il capo della banda sarebbe un 34enne iracheno, e anche lui era già stato condannato per aver militato nell'Isis .

In Lombardia, le limitazioni per gli autoveicoli Euro 3 diesel sono in vigore dal lunedì al venerdì, escluse quelle festive infrasettimanali, dalle 7.30 alle 19.30 nei Comuni di Fascia 1 (209 Comuni) e nei Comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti appartenenti alla Fascia 2 (5 Comuni: Varese, Lecco, Vigevano, Abbiategrasso e S. Giuliano Milanese). Per quanto riguarda l'Area C, poi, nuove strette interesseranno i veicoli merci diesel Euro 4 senza filtro antiparticolato classificati come "diesel pesanti" e i veicoli destinati all'autonoleggio con conducente oltre i 9 posti. La limitazione del traffico è in vigore dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, senza finestre intermedie, fino al 31 marzo 2019. Le auto bloccate sono: benzina fino a Euro 2; Diesel fino a Euro 3. Nel dettaglio sono previsti 2 livelli di allerta a cui corrispondono interventi emergenziali diversi: il primo scatta dopo 4 giorni consecutivi di superamento del valore limite di Pm10, il secondo dopo 10 giorni. Questo ha fatto sì che le succitate regioni abbiano deciso di stringere il così detto Accordo di Bacino Padano, che introduce limitazioni importanti e permanenti legate alle auto diesel.

In Lombardia sono 214 i comuni interessati dallo stop. "Il problema di questo provvedimento - dice l'ingegner Enrico De Vita editorialista esperto di tecnica e mobilità - è la mancanza di regole comuni, che dovrebbero essere stabilite da organi centrali, come il CNR o le Università e non da ciascunaamministrazione". Entro il 2020 l'obiettivo è armonizzare e rendere omogenee le norme e le misure applicate in un territorio che da solo produce il 50% del Pil nazionale e dove vivono 23 milioni di persone. Tuttavia, sono previste eccezioni per i veicoli diesel con efficienti sistemi di abbattimento delle polveri sottili, per quelli dotati di contrassegno per il trasporto di disabili e per i mezzi con a bordo almeno tre persone (per incentivare il car pooling). Chi verrà pizzicato a circolare comunque con un veicolo "fuorilegge", per effetto dell'articolo 13-bis del Codice della Strada, sarà soggetto a una sanzione amministrativa che va da 163 a 658 euro.

Share