Muore a 29 anni dopo essere stato infettato dall'ameba 'mangia-cervello'

Share

Fabrizio ha cominciato a sentirsi male il 16 settembre scorso: mentre stava tagliando il prato di casa ha accusato violenti mal di testa.

Un ragazzo di ventinove anni del New Jersey, Fabrizio Stabile, è morto dopo essere stato infettato da un'"ameba mangia-cervello", un parassita altamente mortale che il giovane avrebbe contratto dopo aver nuotato nella piscina di un resort di Waco, in Texas. Non si trova in acqua salata ma solo in fiumi o laghi, soprattutto quando l'acqua è calda o tiepida, oppure in piscina nel caso filtri e acqua non vengano puliti bene: le lesioni che provoca sono talmente gravi da rendere la malattia mortale nella quasi totalità dei casi (90%). La prima diagnosi è stata quella di meningite batterica ma poi, non vedendo alcun miglioramente nonostante le cure intraprese, il personale ospedaliero ha effettuato altri test . Dopo quattro giorni di test è stato stabilito che il paziente aveva contratto il parassita Naegleria Fowleri, ma era ormai troppo tardi per intervenire ed è morto il giorno dopo alla diagnosi, il 21 settembre. "Non c'era più modo di somministrargli il farmaco che era stato precedentemente fornito a tre dei cinque sopravvissuti all'ameba conosciuti nel Nord America".

Reddito di cittadinanza, requisiti e ISEE per la domanda
Si sta giocando coi numeri ma i soldi per tutte le misure ci sono " sostiene Di Maio a Radio Radicale . Niente assegno o soldi sul conto: il reddito di cittadinanza sarà tracciato .

Ma in cosa consiste questo parassita e cosa può provocare? Non era la prima volta ovviamente, così ha preso un analgesico e si è messo a letto nella speranza di svegliarsi meglio la mattina seguente. In Italia, scrive il Corriere della Sera l'unico caso mai avvenuto risale al 2004 e coinvolse un bambino di 9 anni. La madre di Fabrizio, molto preoccupata, ha così deciso di portare in ospedale il figlio per capire cosa stesse succedendo. Le sue condizioni, però, erano precipitate rapidamente.

L'infezione da ameba mangia cervello, può causare la meningoencefalite amebica primaria, che colpisce il sistema nervoso centrala e se non diagnosticata subito, porta alla morte nel giro di una settimana. Quello di Fabrizio Stabile è il primo caso di infezione registrato negli Stati Uniti dal 2016, come ha reso noto la dottoressa Jennifer Cope, un'epidemiologa del CDC.

Share