Napoli senza Lorenzo Insigne, Ancelotti: "Non parte per Udine"

Share

Il tecnico del Napoli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita della Dacia Arena: "Le scelte di formazione non saranno condizionate dai prossimi impegni, domani è una partita molto importante per ricominciare bene".

Dopo la pausa per le Nazionali si torna a giocare, con il Napoli che affronterà l'Udinese nell'anticipo del sabato. Quello è stato un episodio - ha continuato Ancelotti - e come tutti può essere classificato in maniera negativa o positiva.

Ancelotti ha commentato anche il capitolo federazione: "L'importante è trovare stabilità, l'ultima partita della Nazionale ha dato segnali incoraggianti e credo si possa uscire da un periodo difficile". I giocatori erano già pronti per il riscaldamento, sapevano il risultato della Juve ma non so se questo li abbia caricati ulteriormente perché erano concentrati già da ieri.

Imprenditore scomparso ritrovato in Scozia, ma non parla più italiano
Mannino si troverebbe nella struttura dal giorno dopo la sua sua scomparsa, accusando peraltro una perdita di memoria . Ne ha dato notizia la trasmissione 'Chi l'ha Visto?' di Rai 3 nella serata di ieri, mercoledì 17 ottobre.

Ghoulam lavora da dieci giorni, è questione di tempo ormai - ha aggiunto Ancelotti -. Demoni? Per un allenatore lo può essere il calciatore egoista, poco professionale, ma adesso è abbastanza professionale, molto di più di quando giocavo io.

Ancelotti sottolinea l'importanza dell'aspetto mentale: "La mentalità viene costruita con partite come contro il Liverpool, ma tutto nasce dalla loro prestazione, non da quello che io dico a loro". In questo ambiente mi trovo a mio agio, c'è passione e conforto. "L'Udinese è una squadra organizzata che sfrutta molto bene il contropiede, dovremo fare attenzione a Lasagna". Mi piacerebbe che lui e Milik esprimessero il meglio partendo dall'inizio. Piuttosto mi conforta vedere la squadra in crescita, convinta dei propri mezzi, capace di fare la differenza soprattutto a livello di continuità. "La numero 10? Bisognerà chiedere a Maradona se qualcuno potrà indossare quel numero, io lascerei così".

Share