Nibali secondo e felice: "Ho fatto il massimo"

Share

Momento d'oro per Thibaut Pinot.

È così che l'edizione numero 112 de "Il Lombardia" manderà in archivio la stagione ciclistica 2018 e aprirà un varco all'immaginazione per la stagione 2019, tutta da scoprire.

È senz'altro la prova in linea più dura in calendario, la Classica delle Foglie Morte, dall'alto dei suoi 241 km e oltre quattromila metri di dislivello distribuiti tra Colle Gallo, Colle Brianza, Madonna del Ghisallo, Colma di Sormano e Civiglio.

A 29 km dalla partenza, Marcato (Uae Emirates), Ballerini (Androni), Orsini e Tonelli (Bardiani), Senechal (Quick-Step Floors), Bonnamour (Fortuneo), Restrepo (Katusha), Storer (Sunweb) firmano la fuga di giornata. Siamo rimasti in 2 ma era molto lunga, la corsa era difficile. Il francese è il primo a rompere gli indugi, attaccando ripetutamente in salita: l'italiano resiste, mentre si staccano definitivamente lo sloveno e il colombiano.

METEO: ITALIA con tempo a tratti instabile o perturbato durante la settimana
In Toscana nubi sparse e schiarite al mattino su tutta la regione ma con tempo asciutto. Giovedì 18 ottobre ancora piogge sulla Sardegna , nubi sparse altrove senza fenomeni.

A provar a contendere la vittoria a Valverde e Nibali vi saranno numerosi outsider, fra i quali anche Davide Villella, ventisettenne di Sant'Omobono Terme, che nella città lariana cercherà di regalare una gioia ai propri tifosi: "Sono uscito bene dalla Vuelta, le sensazioni sono buone, tuttavia dovrò testare in corsa le gambe per capire cosa possa fare".

Pochi minuti dopo essere partiti da via Vittorio Veneto, accanto allo stadio, alle 8 di ieri mattina, una trentina di corridori almeno (ma c'è chi sostiene che fossero anche di più) è stata costretta a intervenire subito sulle biciclette per riparare forature rimediate nel tratto compreso tra San Bartolomeo e San Martino, come se - ed è il sospetto della polizia locale - qualcuno potesse aver disseminato sull'asfalto un po' di puntine da disegno.

Sul traguardo, Pinot (6h 15.29) ha preceduto Vincenzo Nibali (Bahrain - Merida) e Dylan Teuns (BMC Racing Team).

Share