Pallavolo femminile, mondiali: l’Italia batte anche il Giappone (3-2). E’ in semifinale

Share

L'Italia di Mazzanti ha pagato un po' di fatica dei match precedenti. Domani le azzurre, imbattute nella rassegna iridata, affronteranno la Serbia, decisiva per stabilire la testa del pool. Anche se la corsa verso il titolo iridato è ancora lunga, Egonu, Sylla e compagne hanno già compiuto una impresa straordinaria, mettendo sotto nazionali prestigiose come Usa e Russia. Sembra strano dirlo ma la Nazionale di Davide Mazzanti, senza neanche aver giocato un punto in queste Final Six, ha già la grande occasione per chiudere i conti e per guadagnarsi il pass per entrare tra le prime quattro del mondo. Oggi probabilmente c'è stato un calo di tensione dovuto al fatto della qualificazione alla semifinale. "Per le prossime gare sarà assolutamente fondamentale ritrovare quella aggressività che ci aveva contraddistinto fin qui", ha dichiarato il ct azzurro. Ho deciso di non schierare Myriam in via precauzionale, questo terreno di gioco era molto duro e quindi ho voluto risparmiarle un po' di salti.

Italia: Malinov 3, Chirichella 10, Bosetti 5, Egonu 28, Danesi 9, Pietrini 15. Libero: De Gennaro. Cambi, Pietrini 1, Parrocchiale. Non entrate: Nwakalor (L), Ortolani, Lubian, Fahr. N.E. Pusic, Aleksic, Stevanovic.

Spettatori:500. Durata Set: 24', 23', 27', 28'.

Manovra, Conte: fiducioso, ma lasciateci confrontare con Ue
Intesa in questi termini sarà una riforma essenziale per la crescita. Il premier Conte torna a dirsi "fiducioso" sulla manovra .

Italia: a 2, bs 11, m 13, et 29.

Serbia: a 4, bs 7, m 14, 16 et.

Share