Pensioni, ultime news: non ci sono le regole per quota 100

Share

Se prendiamo invece come punto di riferimento per il calcolo la vita lavorativa e la pensione con quota 100 di un normale impiegato medio italiano, con gli stessi anni di versamenti dell'operaio (40 anni di contributi) e un anticipo di tre anni perderebbe il 9 per cento. Intervento che ridurrebbe la spesa per la riforma della legge Fornero. Ma in che modo la Quota 100 potrebbe allungare ancora i tempi per il pagamento della buonuscita dei dipendenti pubblici?

È stato proprio il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Luigi Di Maio, a confermare che Quota 100 è una misura strutturale poiché consentirebbe di superare la Legge Fornero anno dopo anno e non solo nel 2019. La società Tabula aveva fatto due simulazioni su quante persone sarebbero potute andare in pensione. Ricordiamo che nella bozza della manovra, arrivata alla Commissione Ue, si parla di una soglia minima di contributi di 38 anni per raggiungere il totale di 100 tra età e versamenti (ribadiamo altresì quindi che la logica del 64+36 e 63+37 non vale: sia a 63 anni che a 64 anni si andrà in pensione solo con 38 anni di contributi previdenziali e quota 100 diventerebbe quota 101 o quota 102). Ne e' convinto il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, secondo il quale "le esigenze di oggi richiedono una riposta nuova e un'accelerazione del turn over per permettere l'ingresso di nuove competenze" nel mercato del lavoro.

"Pensioni, l'ho detto per tanti anni, finalmente posso farlo: la legge infame la stiamo abbattendo. #StopFornero". Lo scrive su facebook Matteo Salvini, ministro dell'Interno. E perchè tecnicamente si riduce il rendimento della quota contributiva della pensione dato che attiverò un coefficiente di trasformazione inferiore rispetto a quello che godrei aspettando altri cinque anni. Le finestre di uscita di quota 100 saranno quattro.

VIDEO Hong Kong: apre il ponte sul mare più lungo del mondo
Gruppi ambientalisti affermano che il progetto potrebbe aver arrecato gravi danni alla vita marina nell'area, compresa la specie vulnerabile del delfino bianco cinese.

Sui costi della (contro) riforma delle pensioni c'è il consueto balletto di cifre: il governo parla di 7 miliardi mentre l'Inps addirittura di 140 in 10 anni. Pertanto se ho 18 anni di contributi al 1995 continuerò ad avere il calcolo retributivo sino al 2011; se ho meno di 18 anni al 1995 la pensione mi sarà calcolata con il contributivo dal 1996 in poi.

Lei si trova anche molto vicino ai requisiti richiesti per la pensione anticipata, che per il 2019 per gli uomini sono 43,3 anni di contributi, indipendentemente dell'età.

Taglio sulle pensioni d'oro sopra i 4.500 euro netti mensili.

Share